| categoria: esteri

Melbourne, la vittima dell’attentato è l’italiano Sisto Malaspina

Sisto Malaspina, 74 anni, di origini italiani è l’uomo accoltellato a morte ieri a Melbourne nell’attacco poi rivendicato dall’Isis, costato la vita anche all’aggressore – un terrorista di origini somale – ucciso dalla polizia. Lo si apprende da fonti della Farnesina. La vittima, scrive da parte sua il quotidiano australiano Herald Sun, era Sisto Malaspina, 74 anni, comproprietario insieme al suo socio Nino Pangrazio di un noto bar sulla Bourke Street – il Pellegrinìs Bar – acquistato nel 1974.


L’uomo è stato definito da chi lo conosceva «la persona più felice che si possa immaginare». Il giornale lo descrive come «un bon vivant, icona di Melbourne» e ricorda che era diventato nonno per la prima volta una settimana fa. Secondo le ricostruzioni, Malaspina si sarebbe trovato a poche centinaia di metri dal suo locale, quando il terrorista ha fatto esplodere la sua auto. Potrebbe essere accorso in aiuto di Shire Ali, che, invece, hanno riferito i testimoni, lo ha accoltellato al collo.

Tra i tanti che hanno reso omaggio a Sisto Malaspina, il proprietario del Pellegrini Café vittima dell’attacco terroristico di ieri a Melbourne, anche l’attore australiano Russell Crowe. Che su twitter, in italiano scrive: «Sisto, il mio cuore si spezza». E poi, «andavo da Pellegrinìs dal 1987…non sono mai andato a Melbourne senza andare dal mio Sisto. Il mio dolce e leale amico accoltellato in strada un matto. Così triste».

Ti potrebbero interessare anche:

Gaza, al Cairo accordo tra i palestinesi sulla tregua
Gas, c'è l'accordo Ue-Ucraina-Russia
il Papa a Putin, in Ucraina serve uno sforzo sincero per la pace
Germania shock, bimbo profugo struprato e strangolato
NIGERIA/ Due donne kamikaze fanno strage in un campo di sfollati
Presidenziali in Austria: vince al fotofinish il verde Van der Bellen



wordpress stat