| categoria: Dall'interno, Venezia

VENEZIA: INAUGURATO PONTE VOTIVO PER MADONNA DELLA SALUTE

 È stato inaugurato stamani, alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro e delle massime autorità civili e militari, il tradizionale Ponte votivo sul Canal Grande, allestito all’altezza del traghetto tra Santa Maria del Giglio e San Gregorio, per la ricorrenza della Madonna della Salute. La «Festa della Salute», una tra le più sentite dai veneziani, condivide le stesse radici del Redentore: nasce dall’epidemia di peste del 1630-31, che a Venezia provocò 47.000 morti, circa un quarto della popolazione. Il doge Nicolò Contarini e il patriarca Giovanni Tiepolo organizzarono una processione di preghiera che raccolse i superstiti e durò tre giorni e tre notti, con voto solenne alla Madonna di erigere un tempio in suo onore se la città fosse sopravvissuta all’epidemia. In poche settimane i contagi diminuirono fino a fermarsi completamente. Il governo della Serenissima fece così costruire la Basilica della Madonna della Salute nella zona della ‘Dogana da Mar’, la cui costruzione fu affidata a Baldassarre Longhena e durò dal 1631 al 1687. Ogni anno, il 21 novembre, si ricorda quell’evento. La Basilica della Salute rimane aperta tutto il giorno e al suo interno vengono celebrate Messe ogni ora: quella solenne delle ore 10.00 sarà presieduta dal patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia. Il ponte chiuderà alle ore 6.00 di giovedì 22 novembre

Ti potrebbero interessare anche:

La Polizia indaga su Internet, arrestati 10 pedofili
ASTI/ L’autopsia non svela il giallo di Elena Ceste, non ci sono ferite evidenti
CAMORRA/ Sequestrati beni per 1,8 milioni a imprenditori della ricostruzione
Falso vino fatto coi piselli, sequestrate 20mila bottiglie
Ventimiglia: i profughi smontano volontariamente la tendopoli
I clienti prendono la legionella, l'hotel termale non aveva bonificato le piscine?



wordpress stat