| categoria: attualità, primo piano

Salvini-Raggi demoliscono i Casamonica


Salvini-Raggi demoliscono i Casamonica. Blitz all’alba con seicento uomini per radere al suolo otto villette del clan che rappresentano il segno tangibile dell’anti-potere che si contrappone allo Stato. Una azione clamorosa alla periferia di Roma che lascia il segno e che serve al ministro dell’interno quanto al sindaco di Roma per dare smalto ed efficacia alla loro azione. Ne hanno bisogno entrambi e sfruttano la situazione fino in fondo. Salvini è addirittura là, presente. A far vedere che lo Stato (lui) c’è e fa quello che altro non hanno avuto il coraggio di fare. La Raggi è lì anche lei, con il comandante generale Di Maggio,  il duro a capo della polizia municipale, pronta a fare la sua conferenza stampa, a dimostrare concretamente che il nuovo corso della sua amministrazione è cominciato. Al di là della enfasi – tutti colti di sorpresa – si tratta di uno dei colpi più duri inferti al clan Casamonica, già più volte colpito con decine di arresti in numerose operazioni delle forze dell’ordine. Al Quadraro, una delle roccaforti del clan, oltre 600 vigili urbani hanno fatto irruzione in otto ville che sono state sequestrate per essere demolite.  All’azione hanno preso parte anche quattro squadre di fabbri per scardinare porte e finestre blindate. Le abitazioni sono state costruite in palese violazione di regolamenti edilizi, vincoli paesaggistici, ferroviari e archeologici, avendo inglobato perfino interi tratti dell’Acquedotto Felice. Le operazioni proseguiranno anche nei prossimi giorni con cento agenti per turno a guardia delle ville che saranno distrutte con una ventina di ruspe e bracci meccanici. L’operazione della Municipale è proseguita senza incidenti. A chi abitava nelle ville è stato notificato il decreto di sequestro. Alcuni hanno contestato l’intervento dei vigili, ma alla fine hanno aperto le porte agli agenti. In altri casi sono state abbattute le porte. Trovata anche droga insieme con somme di denaro. Sul posto anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha svolto un sopralluogo nelle ville insieme con i vigili urbani. Intervenuti anche i cani antidroga della polizia di Stato per controllare i locali. La zona del Quadrato è blindata dalle forze dell’ordine. Alcuni appartenenti alla famiglia Casamonica sono usciti in auto, altri a piedi con bambini piccoli avvolti nelle coperte.  In totale sono state identificate durante il blitz una trentina di persone che vivevano nelle otto ville.

Ti potrebbero interessare anche:

Tav: attentato, a fuoco tre betoniere
Truffa alla sanità, ai domiciliari Mastrapasqua e altri dirigenti dell'Ospedale Israelitico di Roma
Via libera dal governo al decreto banche
Pedofilia nella Chiesa, il cardinale Pell accusa l'arcivescovo di Melbourne
SISMA/ Sopraluogo della Giannini: siamo qui per lavorare"
Renzi in elicottero a Preci, nel cuore della devastazione. Nuova scossa



wordpress stat