| categoria: sport

SCI: CDM; L’ITALIA TRIONFA SULLE NEVI AMERICA

È grandissima Italia sulle nevi nordamericane, tra Usa e Canada. L’azzurra Federica Brignone ha infatti vinto in 1.51.33 lo slalom gigante di cdm di Killington, nel Vermont. In Canada, invece, a Lake Louise, nella prima discesa stagionale Christof Innerhofer in 1.46.46 è arrivato secondo mentre terzo è’ arrivato l’altro azzurro Dominik Paris in 1.46.72 A Killington Federica Brignone, Fede per per gli amici, ha messo in riga la norvegese Ragnhild Mowinckel in 1.51.82 e l’austriaca Stephanie Brunner in 1.52.11, Per Fede, a 28 anni, è la 9/a vittoria in carriera, il 26/o podio. Dopo Deborah Compagnoni con sedici vittorie ed Isolde Kostner con 15 è la terza italiana di tutti i tempi. «Il fatto è’ che sciando mi sto davvero divertendo e così mi riesce tutto bene. Oggi nella seconda manche ho commesso un errore ma poi tutto è andato come doveva. Scorre l’adrenalina giusta, mi diverto , sono tranquilla e scio bene. Così adesso proverò a vincere anche in discesa», ha detto Federica che in cdm si è’ già imposta anche in superG oltre che in gigante e che ha nel palmares pure un argento mondiale ed un bronzo olimpico. Insomma, con Sofia Goggia ancora infortunata l’ Italia ha comunque anche un’altra grande leader di valore a trascinare la squadra azzurra. A Lake Louise i due altoatesini Innerhofer e Paris hanno invece dovuto subire la supremazia del solo austriaco Max Franz che ha ottenuto il suo secondo successo in carriera con il tempo di 1.46.18. Ma i due azzurri hanno la soddisfazione di aver messo in riga pure i quotatissimi norvegesi guidati da Axsel Svindal ed lo svizzero favorito della vigilia Beat Feuz. Per Innerhofer, a 33 anni, è il 16/o podio in carriera con sei vittorie, cinque secondi e cinque terzi posti oltre a un oro, un argento ed un bronzo mondiali che si aggiungono ad un argento ed un bronzo olimpici. Per Paris – 29 anni e felicissimo papà’ da pochi mesi mentre Innerhofer racconta di non avere ancora trovato la ragazza giusta – è il 23/ podio con nove vittorie, sette secondi e sette terzi posti oltre ad un argento mondiale. A Killington la giornata azzurra è stata completata da Marta Bassino 11/a in 1.53.46 ed Irene Curtoni 14/a in 1.53.73. Mentre a Lake Louise sono poi finiti solo 21/o Peter Fill e 24/o Emanuele Buzzi. A Killington domani tocca allo slalom speciale donne, disciplina per la quale non c’è da farsi illusioni. Le cose per l’Italia potrebbero invece andare bene anche nel superG uomini in programma a Lake Loui

Ti potrebbero interessare anche:

Roma: è arrivato Maicon
Effetto Seedorf, il Milan stende il Verona
Prandelli, polemiche sui 3 milioni di euro dalla Figc
CALCIOMERCATO/ Milan spinge per Torres, l'alternativa è Borini
Fiorentina, Montella e i Della Valle verso la rottura
Il contratto del Barcellona a Neymar? 49,5 milioni in 5 anni. Ma deve imparare il catalano



wordpress stat