| categoria: sport

IL CHIEVO FRENA LA LAZIO, MILAN LA SORPASSA

– L’eterno Pellissier, l’immancabile Immobile. Chievo e Lazio affidano le proprie speranze e i propri sogni agli attaccanti simbolo delle due squadre. Dal Bentegodi esce un pareggio ricco di emozioni, che sottolinea tutto sommato la salute delle sue squadre. Ma la Lazio era attesa ad un pronto riscatto, dopo la batosta di Coppa in terra cipriota, ed invece perde ancora posizioni in classifica, facendosi sorpassare dal Milan per la zona Champions. Il Chievo non riesce ancora a vincere, ma si dimostra squadra tutt’altro che arrendevole sul proprio campo, dove aveva già fermato il Napoli. Primo tempo in cui nessuno avrebbe pensato ai veronesi come la cenerentola del campionato. Anche perchè davanti il quasi quarantenne Sergio Pellissier dimostra di essere ancora bomber di razza. L’attaccante valdostano è stata l’autentica spina nel fianco della difesa biancazzurra con Wallace troppo irruente e in difficoltà nell’arginare la verve del capitano del Chievo. Il vantaggio dei veneti porta così la sigla di Pellissier, ottimamente assistito nell’occasione da Birsa, altro giocatore rigenerato dalla cura Di Carlo. La Lazio è troppo scolastica in fase offensiva dove non riesce mai a innescare la forza di Immobile, mentre anche la fantasia di Correa è ingabbiata dalla retroguardia di casa. Inzaghi nella ripresa ridisegna la Lazio passando ad una difesa a quattro con l’inserimento di Caicedo al posto di Radu per dare più sostanza all’attacco e liberare dietro le punte il gioco di Correa. La ripresa è arrembante, la squadra capitolina prima riprende il Chievo grazie a Immobile poi solo per una questione di centimetri non mette la freccia ma il sinistro dello stesso Immobile coglie il palo alla sinistra di Sorrentino. Di Carlo corre ai ripari. Se la mossa Cacciatore non incide visto che la Lazio guadagna troppo campo, quella di Djordjevic lascia il segno. Il Chievo riprende quota e nel finale sfiora addirittura la vittoria con l’immarcescibile Pellissier. È un pareggio che non soddisfa la classifica di entrambe. La Lazio scivola al quinto posto subendo il sorpasso del Milan, il Chievo resta ancora troppo lontano dalla zona salvezza. Eppure la sensazione è che entrambe lotteranno sino alla fine per gli obiettivi che hanno a cuore.

Ti potrebbero interessare anche:

Azzurro e veleni, Prandelli esclude Osvaldo
La Juve con il Sassuolo dimentica Istanbul, 4-0
Napoli da urlo in Europa, con un poker ipoteca la semifinale
CALCIOMERCATO/ Juve scatenata, ecco Sensi e Trotta
Venezia promosso in serie B in anticipo
POKER SAMP DA SOGNO EUROPA,CAGLIARI RISCHIA



wordpress stat