| categoria: gusto

Capodanno dagli chef, fra menu da sogno e visita città d’arte

Italia Felix, almeno a tavola. E certamente nei menu di Capodanno, nei quali chef stellati, ma anche trattorie simbolo della grande tradizione gastronomica nazionale, sanno attrarre turisti gourmand da tutto il mondo.

Fra prelibatezze sulla tavola e l’occasione di abbinare una visita alle nostre città d’arte, il capodanno con gli Chef ‘made in Italy’ rappresenta un’attrattiva anche per molti turisti stranieri. A Modena pochi fortunati potranno domani sera assaporare un tributo ai grandi chef di sempre, tre celebrity della cucina – Paul Bocuse, Gualtiero Marchesi e Joel Robuchon – ai quali rende omaggio il menu firmato Massimo Bottura per la notte di San Silvestro all’Osteria Francescana.

Sul Lago d’Orta, lo chef Antonino Cannavacciuolo celebra i 20 anni di alta ristorazione tenendo eccezionalmente aperta Villa Crespi, dove il menu di Capodanno prevede un’esplorazione marina da sogno, fra scampi, gamberi e polpo.

Mentre in casa Alajmo, dai fratelli veneti Massimiliano e Raffaele, le cene proposte sono in sette locali per diversi budget, con l’Abc Montecchia in sold out sia a Natale che Capodanno e qualche posto ancora con vista di piazza San Marco a Venezia al ristorante Quadri e Quadrino, mentre il pluristellato Le Calandre propone un menu a sorpresa, ma i buongustai sanno che qui si può comprare a scatola chiusa.(ANSA

Ti potrebbero interessare anche:

"Cene galeotte", tutto esaurito a Volterra
La piadina romagnola alla conquista del Sol Levante
I maccheroni alla chitarra verso la certificazione di filiera
La Festa del Cioccolato arriva all'Aquila
Parco nazionale Alta Murgia, salvare il pane d'Altamura
Nasce a Siena la prima birra ispirata al panforte



wordpress stat