| categoria: attualità

MANOVRA: M5S, DEMOCRAZIA SOTTO ATTACCO, MA RESTIAMO DA PARTE POPOLO

«Siamo sotto attacco. Il Governo, la manovra del Popolo. La democrazia è sotto attacco. È in corso una delle più violente offensive nei confronti della volontà popolare perpetrata in 70 anni di storia repubblicana». «Non cediamo a offensiva e terrorismo mediatico». Restiamo dalla partte del popolo. È quanto si legge sul blog delle Stelle.«Siamo sotto attacco. Il Governo, la Manovra del Popolo. La Democrazia è sotto attacco. È in corso una delle più violente offensive nei confronti della volontà popolare perpetrata in 70 anni di storia repubblicana. A sferrarla – si legge nel blog – sono grandi lobby, poteri forti e comitati d’affari. Lottano per sopravvivere, per mantenere i propri privilegi, benefit, prebende, che si sono arbitrariamente assegnati in questi anni sulla pelle degli italiani. Con l’indegna complicità del Pd e di FI, eterni zerbini dei potenti. E con la longa manus della stragrande maggioranza dei media, ipocrita cassa di risonanza di questi interessi corporativi. I vertici delle banche, assicurazioni, i grandi gruppi editoriali in perenne conflitto di interesse stanno inquinando il dibattito democratico con un vero e proprio terrorismo mediatico e psicologico. Giornali, Pd e FI da giorni continuano a ripetere: le banche saranno costretti ad aumentare i mutui, le assicurazioni le tariffe, i Comuni (la maggior parte di Pd e FI) aumenteranno l’Imu e le tasse locali, dai concessionari ci saranno rincari dei pedaggi. Sostengono che queste sono le conseguenze della Manovra del Popolo, del Governo del Cambiamento». «Questo – si ribadisce – è un vero e proprio ricatto morale. Il Pd e FI, l’eterno patto del Nazareno, sono complici di tutto ciò. In sostanza ci hanno mandato questo pizzino: attenzione a non colpire le banche, le assicurazioni, i concessionari, ovvero i nostri amici, perché vi scateneremo contro gli italiani con rincari generalizzati. Talmente sono collusi con questo sistema che Pd e FI hanno barattato la difesa degli italiani con la difesa dei propri interessi». «Noi non siamo così. Stiamo scardinando decenni di privilegi. Non cederemo ai ricatti. Andremo avanti a testa alta, con il coraggio e l’ambizione di sempre: cambiare in meglio l’Italia. Sempre dalla parte del popolo», si conclude il post

Ti potrebbero interessare anche:

Amianto, per i morti della Goodyear a Latina due assolti e un condannato
ALGERIA/ La vendetta di Al Qaida per la guerra nel Mali, 41 ostaggi stranieri
Proto alla conquista dei giornali, cerca Pubblico e Il Fatto
IL PUNTO/ Papa Francesco all'attacco: azione decisa contro gli abusi sessuali sui minori
Raid antimafia nel Messinese, 13 arresti per 17 omicidi
Orrore Isis a Mosul, giustiziate 284 persone. Anche i bambini



wordpress stat