| categoria: sanità Lazio

CONVEGNO/ Neurochirurgia del San Giovanni Addolorata e il il territorio

Appuntamento a Roma, all’Ao San Giovanni Addolorata, dalle ore 8.30 alle 14.00, per il corso di aggiornamento sul “L Neurochirurgia del San Giovanni Addolorata per il territorio”. Responsabili Scientifici sono Andrea Talacchi, neo assunto alla direzione della Neurochirurgia del San Giovanni, e Antonio Comberiati, neurochirurgo dell’Ao.

“Pur nella continuità di servizio al territorio – spiega il Direttore dell’Uoc – è nostra intenzione imprimere una profonda svolta per la modernizzazione, sia organizzativa che tecnologica della Neurochirurgia e dell’area delle Neuroscienze, quale doveroso adeguamento ai migliori standard assistenziali”.

L’evento sarà dunque l’occasione, per Talacchi, di presentare la strada che si vuole percorrere. Al convegno si evidenzierà, in particolare, “come le attività di supporto (“servizi” quali la Terapia Intensiva, la Neuroradiologia, la Neuroriabilitazione, ecc.) si siano in questi ultimi anni sempre più sviluppate e quindi specializzate incidendo fortemente sulla qualità dei reparti di cura, e devono essere ripristinate nel nostro contesto” e “come gli strumenti terapeutici siano diversificati, sia all’interno della neurochirurgia che delle discipline non chirurgiche affini, e debbano essere integrati e impiegati secondo indicazioni comuni”.

“Questo spirito di integrazione, nella ricerca della specializzazione, è sentito come particolarmente qualificante allorché – spiega Talacchi nella brochure che presenta l’evento – si voglia perseguire il raggiungimento di percorsi centrati sul paziente – più che sulla malattia – tarati sulle esigenze cliniche, ma anche su quelle personali e ambientali, per assicurare la qualità delle cure e la continuità assistenziale, anche dopo la dimissione. Questa è per noi la modernità e in quest’ottica abbiamo il piacere di presentarci e metterci a vostra disposizione nella speranza di poter rispondere alle vostre aspettative. Presenteremo alcuni argomenti clinici che ci identificano, ognuno secondo le proprie capacità e inclinazioni. Sarà una mattinata all’insegna della spensieratezza e della convivialità”.

Ti potrebbero interessare anche:

Cattolica, arriva la carta dei diritti dei disabili in ospedale
La Regione annuncia, a breve i pagamenti per il S.Lucia. L'Istituto: aspettiamo
Asl Roma 2, 100 mila euro per l'integrazione dei pazienti psichiatrici
"Zingaretti, prendi le chiavi. E prova a gestirlo tu il S.Lucia"
ALL’IFO UN MACCHINARIO DI ULTIMA GENERAZIONE PER LA CURA DEI TUMORI
“Empatia, pregiudizi, sintomi nascosti nell’assistenza delle donne vittime di violenza” al S. Giovan...



wordpress stat