| categoria: sport

MARADONA STA BENE, DORADOS NE INVOCANO RITORNO

«Ma quali problemi…». A dirlo è stato Diego Maradona, che per dimostrare di stare bene dopo il ricovero precauzionale in una clinica di Olivos per un’emorragia gastrica, ha postato sui social le sue foto al battesimo del nipotino Dieguito Matias, al quale ha fatto da padrino. Il bimbo è l’erede di Diego junior, il figlio napoletano dell’ex ‘Pibe de orò, ieri molto emozionato accanto al padre ex fuoriclasse, che si è presentato alla cerimonia in camicia a maniche corte, bermuda, cappello e papillon. Con loro, oltre alla moglie di Diego jr, Nunzia, c’era anche Jana, la figlia che Maradona ha avuto fuori dal matrimonio con Claudia Villafane. «Insieme ai miei figli Jana Maradona e Diego Maradona junior, al battesimo di Dieguito Matias. Molto felice per essere il padrino!», ha scritto, mettendo anche l’icona di un cuore, l’ex capitano del Napoli come didascalia alla foto in cui lo si vede stringere la mano al sacerdote che ha officiato la cerimonia. Nei prossimi giorni Diego dovrebbe tornare in Messico per riprendere ad allenare i Dorados, team dello stato di Sinaloa che gioca nella serie B messicana e con cui a fine anno ha sfiorato la promozione perdendo la finale dei playoff. Quella di Maradona è stata un’autentica impresa, perché quando aveva preso in mano la squadra si trovava nei bassifondi della classifica. Proprio ieri è cominciato il nuovo campionato, e i Dorados hanno perso in casa per 1-0 contro il Celaya, a segno con il colombiano Duvier Diaz. «Sbrigati a guarire e a tornare!», è stato l’appello rivolto dalla tifoseria a Maradona, che dovrebbe tornare in panchina in occasione della partita della seconda giornata, sabato 19 contro il Juarez. Nel frattempo, mercoledì’ prossimo, i Dorados giocheranno contro l’ Atletico Zacatepec per la Coppa del Messico, ancora privi del loro tecnico e guidati dal ‘secondò Josè Maria Martinez. Ma cosa conti Maradona per i Dorados, e quale sia l’entusiasmo generato dalla sua presenza lo testimoniano i 4.663 spettatori presenti ieri, contro i quasi ventimila di quando c’è Diego.«Lui ci darà la spinta giusta», garantisce Martinez, impaziente di tornare a fare l’assistente del Maestro.

Ti potrebbero interessare anche:

Tuffi: argento Cagnotto-Dallapè
MOTO AUSTRALIA/ Rossi il magnifico, disastro Honda
La Lazio rimonta S.Etienne, è la prima eurovittoria
Vieri rivela: Nesta era pronto a venire all'Inter
Ventura sposo in attesa del si alla nazionale
TIMCUP/ Roma batte Cesena 2-1 Decide un rigore di Totti allo scadere



wordpress stat