| categoria: Dall'interno

Cara di Mineo e mafia nigeriana, Lega-M5s: “Chiusura entro l’anno”

small_150427-085217_mi270415cro01410Il governo ha intenzione di chiudere il centro migranti di Cara di Mineo in provincia di Catania entro la fine dell’anno. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in un’intervista a Rtl 102.5 dopo la retata contro la mafia nigeriana che ha portato a smantellare un clan che aveva la sua base proprio al Cara di Mineo. “Piu’ grossi sono i centri piu’ e’ difficile controllarli – ha detto – io sono per la politica dei piccoli centri, piu’ controllati e piu’ trasparenti che costano di mano”. Il ministro ha quindi ringraziato le forze dell’ordine e la procura di Catania “per aver sgominato la banda che vendeva droga in mezza Italia e aveva il suo centro nel piu’ grande centro immigrati d’Europa, a Mineo”.

“Quanto svelato dall’inchiesta che ha portato, stamane, al fermo di 19 soggetti che secondo gli inquirenti sarebbero affiliati alla mafia nigeriana è allarmante e inaccettabile. Un centro d’accoglienza, quello di Mineo, che sarebbe diventato la base operativa dove la gang gestiva un traffico di droga che si espandeva in tutta la provincia di Catania e dove si registravano episodi di violenza sessuale aggravata. Con tanto di lotte intestine per la conquista del comando e atteggiamenti omertosi in pieno stile mafioso. Scenari di questo tipo non devono riproporsi mai più, a maggior ragione in contesti dove l’attività che si pratica è l’accoglienza. Ecco perché il MoVimento ha voluto fortemente l’introduzione nel decreto Sicurezza della norma che prevede la trasparenza nella rendicontazione dei centri d’accoglienza. Anche in Commissione Antimafia ci siamo subito attivati in questo senso, con la costituzione del Comitato che indagherà sulle attività delle mafie di origine straniera sul territorio italiano e sui loro rapporti con le mafie autoctone”. Così in una nota i parlamentari del MoVimento 5 Stelle in Commissione Antimafia.

“E’ sotto gli occhi di tutti che un Cara come quello di Mineo, che ospita un numero di persone cosi’ rilevante, che non puo’ essere controllato, al quale accedono anche persone non autorizzate e consente di gestire i traffici illeciti, non puo’ che essere un errore enorme che si paga in termini di controllo della legalita’. Credo che l’esigenza di chiudere il Cara di Mineo cosi’ come funziona adesso, sia avvertita da tutte le forze politiche, e indubbiamente il ministro dell’Interno recepisce quella che e’ una necessita’ che tutti noi avvertiamo”. Cosi’ il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, durante la conferenza stampa sull’operazione che ha smantellato un’organizzazione di mafia nigeriana che aveva basenel Cara Mineo.

Ti potrebbero interessare anche:

SCACCHI/ Il bambino prodigio di 8 anni che rappresenterà l'Italia ai Mondiali
SCUOLA/Oggi manifestazione al Miur di 17mila nuovi docenti: idonei alla professione, ma non possono ...
L'Aquila dopo il sisma, la lettera aperta a Renzi: 'Vieni a vedere le scuole'
Bimbi maltrattati, sospese due maestre
Calabria, operazione anti mafia: tra i 5 arrestati senatore Caridi
Scoperta una catena di 15 vulcani sommersi a poche miglia dalle coste siciliane



wordpress stat