| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Al S. Carlo di Nancy la Tac che rivoluziona la diagnostica

– L’ospedale romano San Carlo di Nancy, la struttura di GVM Care & Research, inaugura il nuovo reparto di Radiologia potenziato con tecnologie d’avanguardia per una diagnostica sempre più precisa e affidabile.Fiore all’occhiello è la nuova CT Revolution, la Tac di ultimissima generazione, unico modello così avanzato in Italia, in grado di effettuare uno studio completo, nel minimo dettaglio e non invasivo delle patologie di tutti i distretti del corpo: patologie cardiovascolari, colonscopia virtuale, screening del tumore al polmone, studio di protesi articolari riducendo gli artefatti metallici, studio del circolo intracranico per escludere aneurismi cerebrali e studio delle patologie oncologiche. La CT Revolution, inoltre, garantisce una riduzione dell’82% della quantità di radiazioni erogate rispetto all’imaging tradizionale, del 50% del volume di mezzo di contrasto somministrato per gli esami e tempi di acquisizione delle immagini notevolmente abbreviati.Con la nuova Tac è possibile valutare l’intero volume del cuore nel tempo di un singolo battito cardiaco e, per quanto riguarda le patologie cardio-vascolari, la macchina riesce a dare informazioni accurate su coronaropatie, anomalie congenite, camere cardiache, radice aortica.Il dottor Massimiliano Sperandio, responsabile dell’Unità di Diagnostica dell’ospedale: “Questa nuova macchina ha notevolmente ridotto i tempi di acquisizione, significa gestire il paziente e il quesito diagnostico nei tempi minimi per ottenere una diagnosi rapida, per poi gestire il paziente il più velocemente possibile. Non solo: una volta eseguito il post processing di un’esame con questa macchina, possiamo rielaborare le immagini da un punto di vista tridimensionale in modo da fornire le informazioni più chiare e dettagliate, affinchè possa essere scelto il miglior piano terapeutico, medico o chirurgico”.Il San Carlo di Nancy è la prima struttura del Lazio ad accreditare questa tecnologia con il Servizio sanitario nazionale, mettendola a disposizione di tutti i pazienti che possono prenotare gli accertamenti in regime di convenzione, tramite ticket sanitario, o privatamente. Per l’intero anno l’ospedale offrirà a tutti i pazienti l’esame con la CT Revolution ad una particolare tariffa agevolata, meno della metà del costo standard.Il nuovo reparto di Radiologia e Diagnostica dell’ospedale romano è inoltre dotato di altri percorsi di prevenzione e screening, basati sulle moderne tecnologie di diagnostica per immagini: “La Radiologia del San Carlo di Nancy è una Radiologia completa a 360 gradi – ha spiegato ancora Sperandio – pochi mesi fa è stata equipaggiata con una risonanza magnetica di ultimissima generazione, che ci permette di eseguire non solo i più comuni esami di risonanza osteoarticolare. La macchina ci consente anche di esplorare il cuore, esami come la prostata. La Radiologia è dotata anche di una unità senologica. Infine abbiamo una radiologia completa per quanto riguarda il pronto soccorso, per sopperire e aiutare i colleghi del pronto soccorso con indagini veloci sia dal punto di vista Tac, risonanza ma anche di radiologia tradizionale”, ha concluso. (askanews)

Ti potrebbero interessare anche:

Il Cavaliere accelera sul ritorno a Forza Italia, malumore nel partito
Il mondo ringrazia Mandela. Stretta di mano storica tra Obama e Castro
Grillo a Sanremo: "La Rai è la rovina del Paese"
Sanitopoli, conferma la condanna per l'ex presidente Lorenzetti
“Pap Test Day - La Linea giusta è prevenire”, la campagna della Asl Roma 1
SCUOLA: CRISI PARITARIE, CHIUDONO ALTRI 415 ISTITUTI



wordpress stat