| categoria: Dall'interno

ANELLI DI PANE E MENU MUSICALI, GLI CHEF E SAN VALENTINO

San Valentino è un banco di prova per coppie consolidate e non, ma la cenetta romantica in un ristorante stellato è un’arma di seduzione scaccia-pensieri. Gli chef di tutta Italia, da Nord a Sud, si sono sbizzarriti con creazioni ad hoc per la ricorrenza, pensando a chi magari si è appena conosciuto e anche a chi invece vuole consolidare un rapporto duraturo. Per quelli che sono ai primi incontri, lo chef Ilario Vinciguerra, propone nel suo ristorante di Gallarate il menu ‘Conosciamocì per stimolare il consolidarsi del tete-a-tete. Al bando invece i preliminari da Aqua Crua, ristorante di Barbarano Vicentino, che propone cena in camera e un bouquet di cioccolatini afrodisiaci. Il menu di Giuliano Baldessari prevede anche il rituale anello, ma è di pane, con una piramide di caviale a mò di gioiello. E per i cultori della vita scatenata lo chef trentino ha creato un menu ispirato da una canzone di Vasco Rossi, Vivere senza te. Tra i piatti c’è «Muffa»: un controfiletto di fassona piemontese marinato con un’iniezione di Penicillium Candidum per quattro settimane. Il fungo agisce abbassando drasticamente il ph della carne e donando al controfiletto un sapore simile alla crosta del formaggio brie. Mentre La Pergola di Heinz Beck, primo e unico ristorante 3 stelle Michelin della Capitale, ha un menu giocato sul contrasto di sapori, con note piccanti e dolci, che ritroviamo ad esempio nel «Fegato grasso d’anatra con pera e zenzero» o nell’«Astice in crosta di ‘nduja con polvere d’erbe e infuso di bonito». A Palermo lo chef Gaetano Billeci del ristorante Palazzo Branciforte vuole porre l’accento sulla profondità del tempo passato insieme e sulla cucina come atto d’amore, scripta manent. «Su ogni tavolo – annuncia lo chef – metteremo delle piccole pergamene che ciascun commensale potrà riempire di inchiostro ed emozioni a proprio piacimento e dedicarle alla persona che ama». Ma chi è senza anima gemella non disperi. Per chi fa suo il moto «Beviamoci su», a San Valentino si può consolare con cocktail e gustosi spiedini alla brace. Mai come quest’anno in voga open bar e cocktail night. A Milano il cocktail bar Filz propone un menu anti-bacio, cioè un drink decisamente piccante da abbinare a quattro spiedi dai sapori importanti: bombetta, cipolline borretane al pecorino; gamberi alla salsa d’aglio e cipollotto; peperone cornetto fritto, caciocavallo, cipolla caramellata, ‘nduja

Ti potrebbero interessare anche:

Niente ferie per il Papa, a Castelgandolfo solo per l'Angelus
ROMAMAFIA/ Carminati trasferito in carcere a Parma (dove c'è Riina)
Nozze gay in Irlanda, cardinale Parolin: «Il sì è una sconfitta dell'umanità»
Più turisti in montagna, anche se con poca neve
Firenze, uccide la moglie a coltellate e poi tenta di suicidarsi
Prima neve a Cortina, allerta e scuole chiuse in Sardegna



wordpress stat