| categoria: spettacoli & gossip

SANREMO: IL CANTAUTORE MALINCONICO, CHI È MAHMOOD

«Mamma stai tranquilla… ho vinto», scrive Mahmood su Instagram a poche ore dalla vittoria, senza dimenticarsi di ringraziare «tutti voi che da veramente niente avete creduto in me e mi avete sostenuto… grazie grazie grazie». Nato e cresciuto a Milano da madre sarda e padre egiziano («Sono italiano al 100%, chiarisce subito), classe 1992, oltre a cantare scrive e compone le sue canzoni. All’anagrafe Alessandro Mahmoud, ha conquistato la possibilità di gareggiare con ‘Soldì tra i big della musica italiana vincendo, insieme a Einar, Sanremo Giovani con il brano ‘Gioventù bruciatà. »Che botta ragà«, aveva detto emozionatissimo quella sera ricevendo il premio dalle mani di Pippo Baudo. Una grandissima emozione che si è ripetuta ieri sera quando, di nuovo incredulo, è stato proclamato vincitore della 69esima edizione della kermesse canora: »È pazzesco, non ci credo«, ha detto sul palco dell’Ariston, mentre Virginia Raffaele – prendendogli il viso tra le mani e scuotendolo – gli diceva »è tutto vero, Mahmood, è tutto vero«. Parlando con l’Adnkronos del suo Ep ‘Gioventù bruciatà, sulla scelta del titolo aveva parlato di una sua »malinconia innata« come il protagonista del film. Malinconia presente in tutti i suoi testi come »allo stesso tempo però, la forza di reagire«. Il 27enne aveva già preso parte a Sanremo nella categoria giovani nel 2016, con la canzone ‘Dimenticà. Nel 2017 le collaborazioni con Fabri Fibra, nella canzone ‘Lunà, e con Michele Bravi con cui ha scritto il brano ‘Presi malè. Nello stesso anno escono anche due singoli ‘Uramakì e ‘Pesos’, presentato al Wind Summer Festival. Nella carriera di Mahmood c’è anche una breve partecipazione a X Factor. Era il 2012, nella categoria Under Uomini guidata da Simona Ventura: è stato eliminato alla terza puntata. Come autore Mahmood ha scritto ‘Nero Balì con Dario Faini per Elodie e Michele Bravi, uscito nell’estate 2018 e certificato Disco di Platino. Nel suo Ep ‘Gioventù bruciatà, pubblicato a settembre dello scorso anno, è tornato a collaborare con Fabri Fibra in ‘Anni ’90’, dove parla della sua generazione. Mentre in ‘Mai Figlio Unicò confluiscono le tematiche del suo vivere. Ha co-scritto, tra l’altro con Marco Mengoni tre brani del suo nuovo album ‘Atlanticò, tra cui ‘Hola (I Say)’, il duetto con Tom Walker proprio ora in programmazione in radio. È stata appena pubblicata ‘Doppio Whisky’, la traccia inedita di Gué Pequeno che contiene il suo featuring e che fa parte della colonna sonora di ‘Sinatrà, la serie in tre episodi del rapper trasmessa su Timvision.

Ti potrebbero interessare anche:

Vasco Rossi: morirò sul palco
I "Modà" ripartono con "Gioa tour"
Micaela Ramazzotti: un tuffo nell'universo familiare di Avati con la fiction 'Un Matrimonio'
MUSICA/ George Michael, arriva l'album del drammatico tour "Symphonica"
Da domani al cinema il dramma-thriller ispirato al caso delle Bestie di Satana
Riecco Lamberto Sposini, sta meglio



wordpress stat