| categoria: sport

MBAPPÈ RE DEL GOL CHAMPIONS, A 20 ANNI MEGLIO DI MESSI

– Le perle di ieri sera nel ‘Teatro dei sognì di Old Trafford, a Manchester – dove ha segnato il secondo dei due gol del Psg – sono le ultime di una collana sempre più scintillante. Kylian Mbappé è sempre più uomo-copertina, un salto nel futuro del calcio. Se l’Italia si stropiccia gli occhi per il ‘bambino prodigiò Zaniolo, il mondo celebra il giovane attaccante francese che va veloce e batte tutti i record: in Champions, a 20 anni ha già segnato quanto non era riuscito alla stessa età nè a Messi nè a Cristiano Ronaldo, e se perfino i media spagnoli rimarcano il dato è un’inchino che sa di incoronazione ufficiale. Perché il culto del bello non conosce limiti, confini e neppure colori. Il 20 dicembre 2018, Kylian Mbappé ha compiuto 20 anni. Pochi, ma non per lui, che da anni ormai frequenta il calcio che conta. A quell’età, in genere, mi muovono i primi passi da calciatore, magari si sogna l’esordio in Serie A o in B, Kylian invece ha già vinto un Mondiale, lo scorso luglio a Mosca, è stato paragonato a Pelé, ha capito come funziona il gioco. E ha già messi insieme numeri da capogiro. Alla sua età ha in bacheca 14 gol in 24 partite di Champions: alla stessa data anagrafica, Messi era fermo a 2, Cristiano non si era ancora sbloccato, e negli annali di tutti i tempi bisogna andare a trovare Benzema per trovare un goleador così precoce, ma per lui erano solo sei reti a quell’età. Se si guarda la media gol, dopo 24 sfide Champions Messi era a 11 reti, meglio avevano fatto Inzaghi (16) e Cavani (15), entrambi però a zero reti ai 20 anni. D’altra parte, velocità in campo a parte, la carriera di Mbappè è stata tutta di corsa. Esordì fra i professionisti il 2 dicembre 2015, quando ancora non aveva compiuto 17 anni, il primo gol contro il Troyes arrivò sempre a 17 anni. Poi è arrivato il trasferimento-choc al PSG, che lo ha pagato 180 milioni, e col quale è stato il giocatore più giovane ad aver mai giocato una semifinale Champions. Prima stagione a Parigi e altri record: la prima stagione si conclude con 44 partite e 21 gol segnati. Quella successiva è ancora in corso e per ora parla di 17 presenze e 18 reti. Mbappè va veloce, ma ha tutta l’intenzione di andare anche lontano

Ti potrebbero interessare anche:

Juve lucida e spietata, allunga il passo a Bologna
Da De Biasi a Giannini, da Ranieri allo "Zar" Capello, sogni e speranze degli allenatori i...
CHAMPIONS/ Juve in finale per l'ottava volta
Rio 2016, addio. La Iaaf sospende Alex Schwazer
Lazio gioca a tennis e torna quarta, il Palermo va a picco
IMMOBILE 'FORZA 4', CAPOCANNONIERE TRAVOLGE SPAL



wordpress stat