| categoria: politica

Europee: proiezioni Pe, calano Ppe e S&D, manca maggioranza

7e314561e9fdc483793c2b3708fddd5f– Popolari e Socialisti non avranno la maggioranza dei seggi alla prossima Eurocamera dopo il voto di maggio per le Europee. Lo dicono le prime proiezioni raccolte dal Parlamento Ue, basate su sondaggi nazionali. Il Ppe scenderebbe dagli attuali 217 seggi a 183, i Socialisti (S&D) da 186 a 135, i Conservatori (Ecr) da 75 a 51, i Verdi da 52 a 45. Salgono i Liberali da 68 a 75, l’Efdd (dove c’è M5S) da 41 a 43, l’Enf (dove c’è la Lega) da 37 a 59. Nelle proiezioni i partiti nazionali sono assegnati nei gruppi politici esistenti.
La Lega sarebbe il primo partito italiano con più eletti alla futura Eurocamera, passando dagli attuali 6 eurodeputati a 27, ed il secondo dopo i tedeschi della Csu/Cdu che ne avrebbero invece 29. Lo dicono le prime proiezioni del Parlamento europeo sui seggi della futura Eurocamera dopo le europee a fine maggio, basate su sondaggi condotti nel nostro Paese nelle settimane precedenti. Il M5S salirebbero da 14 a 22. Crollerebbe il Pd che passerebbe da 26 eurodeputati a 15, Forza Italia scenderebbe da 11 a 7.

Il fronte sovranista guidato dai Conservatori Ecr e dal gruppo Enf al Parlamento europeo avanza. In base alle proiezioni, il fronte dovrebbe portare alla futura Eurocamera un nutrito gruppo di eurodeputati dai 120 ai 130, se si considerano anche i 12 di Alternative für Deutschland insieme ad altri partiti minori che potrebbe insidiare i socialisti. Ma tutto resta ancora da definire anche in considerazione – è stato sottolineato – di quello che faranno altri partiti o movimento come il M5S e Macron.

Ti potrebbero interessare anche:

Grillo: "Oggi il nostro ddl sull'ineleggibilità". E il Pdl già teme un asse Pd-M5S
Taglio Irpef, la bozza del decreto: confermati gli 80 euro di sgravio
Renzi e gli "eroi" del lavoro, nuovo scontro con la Camusso
FI/ Fitto lancia i "ricostruttori", Berlusconi ammetta errori, io non mi fermo
Babele in Puglia caos in Fi e in Fratelli d'Italia. E la Poli Bortone?
Maroni spinge su Beccalossi: dall’urbanistica alla sanità



wordpress stat