| categoria: Roma e Lazio

Scovato il piromane dei cassonetti del Tuscolano: via dalla Capitale per tre anni

Dà fuoco ai cassonetti dei rifiuti e poi chiama i soccorsi per tentare di sviare le indagini. In realtà, il piromane si è incastrato con le proprie mani. E’ un italiano di 46 anni, già noto alle forze dell’ordine, denunciato per danneggiamento seguito da incendio. L’uomo aveva preso di mira i cassonetti nella zona del Tuscolano. Gli investigatori – gli agenti del commissariato di Polizia diretto da Giovanni Di Sabato – per rintracciare il piromane si sono concentrati su un rogo del 14 gennaio, anche per i danni causati.

In via Calpurnio Fiamma l’incendio non solo aveva mandato in fumo un cassonetto, ma avevano danneggiato anche alcune auto parcheggiate nelle vicinanze. Verificando le immagini riprese da una telecamera della zona, gli agenti hanno notato un uomo passare e guardare verso il cassonetto della raccolta della carta, quasi a voler effettuare un sopralluogo e, dopo poco, tornare e gettare all’interno un innesco, per poi scappare. In pochi minuti le fiamme hanno avvolto il contenitore e l’uomo si è ripresentato sul posto.
A quel punto, vista la telecamera, si è adoperato per limitare le conseguenze dell’incendio, spostando una bici che rischiava di rimanere danneggiata e facendo subito dopo una telefonata. I poliziotti hanno analizzato le chiamate effettuate dal posto verso gli enti di soccorso pubblico, ritenendo verosimile che il piromane potesse aver chiamato i soccorsi per sviare le attenzioni da lui e, risaliti agli intestatari delle utenze, hanno appurato che di una di esse apparteneva proprio all’uomo ripreso dalle telecamere. Per disposizione del questore, per tre anni l’uomo non potrà mettere piede nella Capitale.

Ti potrebbero interessare anche:

Atac: biglietti duplicati. A che punto siamo con l’inchiesta?
Farmacap, niente spezzatino: l'agenzia verso la liquidazione?
ZTL, nuova delibera conferma i rincari, "sconto"a 400
Il Tar conferma l'esclusione della lista Fassina
VITERBO/ Riapre il “contenitore culturale" di Caffeina
Crepe dopo il terremoto: chiude il liceo e seggio elettorale Caravillani. 600 studenti traslocano al...



wordpress stat