| categoria: Dall'interno

Documenti vaccini figlia falsi, indagati

Coppia della Bergamasca sotto inchiesta della Procura di Lecco

Una coppia bergamasca è finita sotto inchiesta per aver falsificato i certificati vaccinali della figlia di tre anni per poterla iscrivere a una scuola materna nel Lecchese. L’accusa formulata dalla Procura di Lecco è falsità materiale commessa dal privato in quanto avrebbero alterato le date sui certificati per iscrivere la piccola all’asilo. Il loro difensore ha spiegato che i loro clienti hanno “cercato di posticipare il termine delle vaccinazioni per tutelare la figlia” dai presunti rischi che, a loro dire potrebbe correre, in quanto c’è un precedente familiare e cioè “una danno grave e permanente da vaccino” riconosciuto a una zia (la sorella della mamma). Per via di tale precedente, su cui hanno chiesto all’Ats un consulto specifico senza ancora avere avuto risposta, avrebbero modificato le date. Se la piccola entro il 27 marzo non verrà vaccinata dovrà lasciare l’asilo.

Ti potrebbero interessare anche:

Aggressione a Salvini, dieci denunciati
MIGRANTI / Treviso, scontro sull'utilizzo dell'ex caserma "Salsa"
Viterbo, in vendita l'Isola Bisentina: prezzo base 6 milioni di euro
Mafia: revocata destituzione Contrada
Amianto in Olivetti, assolto in appello Carlo De Benedetti
Carnevale Venezia, debutto con numero chiuso a piazza San Marco



wordpress stat