| categoria: Dall'interno

Il marito la picchia, 36enne muore a Napoli

Il corpo senza vita di una donna di 36 anni, F.B, è stato trovato riverso a terra nel suo appartamento di corso Mianella 115, alla periferia Nord di Napolia. A chiamare il 118 per i soccorsi è stato il marito.

Da una prima ricostruzione degli investigatori – sull’episodio indaga la polizia – sembrerebbe che i due avessero da poco litigato. Tuttavia, al momento, non è possibile né indicare le cause della morte, né fare una esatta ricostruzione della dinamica. Giunti sul posto i sanitari hanno provato a rianimare la signora che è deceduta poco dopo.

«Correte, ho picchiato mia moglie: non respira più». Questo avrebbe detto mentre telefonava al 118 il marito della donna. L’uomo è stato interrogato dalla Polizia.

Già nella telefonata, apprende l’agenzia Adnkronos da fonti del 118, l’uomo avrebbe fatto intendere ai medici di aver colpito la moglie durante un litigio particolarmente violento, e che la moglie ormai non rispondeva più. Dalla postazione dell’aeroporto di Capodichino è partita un’ambulanza che in poco tempo ha portato i sanitari nell’abitazione del corso Mianella, nel vicino quartiere Miano, in pochi minuti. Nulla però hanno potuto i medici, che hanno trovato la 36enne già senza vita. I sanitari hanno quindi allertato la Polizia, giunta sul posto e che ha subito avviato le indagini.

Nell’appartamento della donna, sono giunti il pm di turno, il medico legale e la Polizia Scientifica, che sta eseguendo i rilievi del caso. La donna abitava in un rione di edilizia popolare composto da edifici bipiani. Lei e il marito vengono descritti da alcuni vicini come una coppia tranquilla. Non risultavano liti tra i due, e il litigio di oggi – se c’è stato – non ha provocato rumore. I vicini hanno appreso dai telegiornali quanto accaduto.

Ti potrebbero interessare anche:

VENEZIA/ Abusi sessuali su un compagno, 7 giocatori di football rinviati a giudizio
SCUOLA/ Presidi in piazza, "noi invisibili per il governo"
Palermo, consigliere comunale in manette. E' ambasciatore dei boss? Estorsioni, 27 arresti
Cocaina, tre anni alla “dama bianca”: fu fermata a Fiumicino con un trolley pieno di droga
Ha dato fuoco alla compagna: condannato a 18 anni
Toninelli: «Smartphone alla guida, arriva il ritiro patente». In un anno 150.000 multe



wordpress stat