| categoria: Roma e Lazio

«Tutti i rifiuti portano a Roma»: su Le Monde la dura critica alla Capitale

Un’altra brutta figura per Roma e per il suo decoro. Stavolta la “fotografia” è stata scattata da La Matinale du Monde, l’edizione del mattino del quotidiano Le Monde. «In Italia tutti i rifiuti portano a Roma», è il titolo di un lungo articolo che consacra oggi a quello che definisce «il caos assoluto in cui si effettua la raccolta dei rifiuti» a Roma. Dal Tmb Salario, al licenziamento del dirigente Lorenzo Bagnacani, fino al collasso della raccolta dei rifiuti. Così l’articolo esamina la situazione nella Capitale.

Il reportage parla del Tmb Salario, il centro di smaltimento dei rifiuti andato in fiamme nel nord di Roma, descrivendo poi gli oggetti ingombranti abbandonati «per giorni in mezzo alla strada» o i «sacchi della spazzatura sventrati che possono attendere anche per giorni, sotto al sole, che un camion caritatevole venga a raccoglierli».

«La prima causa di questo disastro – scrive Le Monde – è la gestione molto particolare dell’Ama, una società di diritto privato gestita al 100% dal comune a cui spetta la totalità della raccolta rifiuti». «Seduta su un gruzzolo da oltre 750 milioni di euro annuali garantiti dal comune (il tutto finanziato dalla tassa di raccolta rifiuti più elevata d’Italia) questa società di oltre 8.000 impiegati, di cui ognuno conosce la disastrosa inefficacia, resiste strenuamente ad ogni tentativo di riforma. Il suo ultimo dirigente, Lorenzo Bagnacani, è stato licenziato a febbraio dalla sindaca (M5S), Virginia Raggi, che non sembra essere maggiormente in grado dei suoi predecessori di venire a capo del problema».

Quanto alle cause dell’incendio del TMB Salario «restano avvolte in una spessa coltre di mistero», conclude Le Monde.

Ti potrebbero interessare anche:

Rocambolesco inseguimento sulla Roma-Napoli, sequestrato 1chilo di cocaina
Salario accessorio, il Campidoglio approva la delibera: "Garantito fino a luglio"
Ancora caos al liceo Virgilio: corteo degli studenti in via Giulia e proteste
RIFIUTI/ Arriva la tariffa a punti, più differenzi e meno paghi di Tari
SICCITÀ, I SINDACI DEL LAGO: EMERGENZA SOTTOVALUTATA, VALUTIAMO AZIONI LEGALI
Raggi “affitta” le pecore della Coldiretti. L'idea M5S ora è realtà



wordpress stat