| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Ma insomma. chi vuole sul serio la preferenziale sulla Portuense?

Scende in campo il fronte del No: “Il progetto è inutile”

Dalle sedi istituzionali e dai circoli di partito alla strada. Non si ferma la protesta contro la preferenziale di via Portuense. La bocciatura votata dal Consiglio municipale non è stata infatti sufficiente a bloccare il progetto. E così adesso, per dire no a quella corsia preferenziale che unisce largo la Loggia a via Belluzzo, è stata organizzata una mobilitazione cittadina.
Per i suoi detrattori si tratta di un “assurdo progetto” contro il quale vale la pena di lanciare un’ultima sfida. Ultima perchè, da mesi, su quell’opera è stata indetta una gara e non mancano ormai molti giorni all’apertura delle buste. Ciò detto, promettono i capigruppo Veloccia (PD), Garipoli (FdI), Martone (DemA), Calzetta (FI), Catalano (Lega) e Marsella (MDP), mercoledì 13 marzo, a Largo Volontari del Sangue, sono scesi in strada, uniti in protesta, residenti, commercianti e consiglieri del Municipio Roma XI” .
“Saremo uniti, oltre le singole appartenenze politiche e partitiche, per dimostrare l’inutilità del progetto, sostenere la forte contrarietà dei residenti e dei commercianti e chiedere con forza che Roma Servizi per la Mobilità ritiri il bando di gara pubblicato. Invitiamo tutti i cittadini – si legge sempre nella nota firmata dai capigruppo dell’opposizione municipale – a partecipare alla manifestazione di protesta, per dare un forte segnale all’attuale amministrazione del M5S di Roma e del Municipio XI incapace di ascoltare e condividere le scelte con il territorio.”

Secondo l’amministrazione Torelli le proteste arrivano fuori tempo massimo. L’assessore alla Mobilità Stefano Lucidi, in una recente intervista, ha chiarito qual è stato l’iter amministrativo che ha portato all’indizione della gara, lo scorso dicembre. Ma soprattutto ha dichiarato che il progetto, prima di arrivare in Conferenza dei Servizi, è stato presentato in una commissione capitolina ed in una municipale. Non solo. I cinque stelle hanno anche organizzato “un appuntamento pubblico al centro anziani di via Cardano, in occasione della settimana sostenibile”. Probabilmente però, la maggior parte dei cittadini sono venuti a conoscenza di questa preferenziale solo successivamente. Hanno saputo così che riserva agli autobus una corsia preferenziale che in alcuni tratti si interrompe. E non vedono l’utilità, almeno quelli che vogliono manifestare mercoledì 13, di un’intervento del genere.

“Il progetto non convince proprio nessuno – incalzano tutti i capigruppo dell’opposizione municipale – ed è stato già contestato: dalla raccolta firme dei residenti al voto contrario in Consiglio municipale il 9 gennaio scorso, sino alle numerose assemblee svolte con i commercianti del quartiere. Una strada che, con le ultime migliorie di questi mesi – apertura sottopasso e nuovo mercato plateatico di Vigna Pia -, ormai non presenta più criticità se non nel tratto all’altezza di Piazza della Radio. La corsia preferenziale invece genererà nuovo traffico”.

Ti potrebbero interessare anche:

I sindaci più amati? Marino è all'82mo posto
Salvini contestato a Torpignattara. Lui: "Contro voi dei centri sociali le ruspe sono poco"...
Crisi Trony, lavoratori: "Zingaretti non voleva far trapelare nulla sulla nostra vicenda"
Rifiuti, la Regione mette in mora il Campidoglio
Il mattatore
MALTEMPO: CEDE TRATTO MURO DEL VALADIER AL PINCIO



wordpress stat