| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Castelvetrano: operazione ‘Artemisia’, sgominata una loggia massonica segreta

27 arresti. Tra indagati ex deputati regionali, ex sindaco del paese ed ex presidente dell’Ars Francesco Cascio

Operazione contro una loggia massonica segreta a Castelvetrano, il paese natale del boss latitante Matteo Messina Denaro. I carabinieri, coordinati dalla Procura, stanno eseguendo 27 arresti per reati contro la Pubblica Amministrazione, contro l’amministrazione della Giustizia nonché associazione a delinquere segreta. Altre dieci persone sono indagate a piede libero. Arrestati anche esponenti politici come l’ex deputato regionale di Fi Giovanni Lo Sciuto, l’ex sindaco di Castelvetrano Felice Errante e l’ex presidente dell’Ars ed ex deputato nazionale di Forza Italia Francesco Cascio.

L’operazione dei carabinieri è stata chiamata in codice “Artemisia”; in questo momento è in corso una perquisizione nei locali della loggia, che si trova in via Giuseppe Parini a Castelvetrano. La superloggia segreta era formata da massoni, politici e professionisti. L’obiettivo sarebbe stato quello di orientare le scelte del Comune, nomine e finanziamenti a livello regionale e anche di ottenere notizie riservate sulle indagini in corso della magistratura. Gli investigatori avrebbero scoperto anche un vasto sistema corruttivo negli enti locali, come il comune di Castelvetrano e l’Inps di Trapani.

Ti potrebbero interessare anche:

MPS/ Baldassarri preparava la fuga, lo aspettava un'attività di consulente a Londra
Neruda, dopo 40 anni si riapre il giallo sulla sua morte
Passata la paura, Papa Francesco torna in campo
Smog alle stelle, a Venezia record, a Roma stop auto
Stadio Roma: vicesindaco, c'è revisione del progetto
PONTE GENOVA, AGLI INQUILINI SFOLLATI 81 MILA EURO



wordpress stat