| categoria: Roma e Lazio

Metro A nel caos, centro isolato. Sequestrata Barberini, dopo Repubblica chiusa anche Spagna

4381230_1903_metro_barberiniLa centralissima stazione Barberini della metro A di Roma è stata sequestrata oggi dalla magistratura dopo la rottura di un gradino delle scale mobili avvenuto giovedì scorso, e in una capitale soleggiata e piena di turisti, la metropolitana di Roma ha vissuto una nuova giornata di passione: in serata infatti, anche la stazione Spagna è stata chiusa al pubblico. Le due fermate in pieno centro a Roma si sommano alla fermata Repubblica chiusa da fine ottobre scorso in seguito al crollo delle scale mobili al passaggio dei tifosi del Cska Mosca.

Repubblica riaprirà i cancelli solo il prossimo 15 maggio. L’ Atac, la municipalizzata romana per i trasporti, a questo punto ha ritenuto che «sussistano gravi ed inconfutabili ragioni per la risoluzione del contratto» alla ditta che gestisce la manutenzione degli impianti, come aveva chiesto di fare la sindaca di Roma Virginia Raggi già giovedì scorso, quando si era verificato il guasto alla fermata di Barberini. Lo stop verrà notificato «a stretto giro al fornitore».

Già giovedì scorso, infatti, la stazione Barberini era stata chiusa per alcune ore, dopo la rottura di un gradino della scala mobile in uscita che aveva ceduto; la scala si era ‘accartoccià generando, fortunatamente, solo paura tra gli utenti trasportati: nessuno di loro, infatti, era rimasto ferito, il meccanismo si era bloccato immediatamente e i passeggeri erano stati invitati a scendere. Proprio per quella rottura oggi la stazione della metro è stata chiusa da Atac su disposizioni della autorità giudiziaria che giovedì aveva aperto un fascicolo. Nel tardo pomeriggio l’Atac ha disposto la chiusura anche della stazione Spagna «al fine di svolgere ulteriori controlli».

La decisione è stata presa dal responsabile di esercizio degli impianti di traslazione della stazione dal momento che le scale mobili della stazione Spagna «sono della stessa tipologia» di quelle «presenti a Barberini». La municipalizzata romana per i trasporti, ha annunciato di aver «attivato i necessari servizi di sostituzione di superficie per limitare i disagi» in seguito alla chiusura delle stazioni e «si scusa» per i disagi arrecati ai passeggeri. È da tempo che le tre stazioni della metropolitana sono sotto l’occhio del ciclone. In dicembre erano state chiuse per qualche giorno le due stazioni della linea A Spagna e Barberini per guasti tecnici agli impianti di stazione; sempre chiusa da ottobre 2018 la stazione di Repubblica. Critiche arrivano da varie parti politiche. «Città al collasso, la sindaca si dimetta», dice Andrea De Priamo capogruppo in Campidoglio di Fdi. «Virginia Raggi non è ancora stata capace di spendere gli oltre 180 milioni per le metropolitane romane stanziati dal Ministro Delrio alla fine della scorsa legislatura», afferma il segretario romano del Pd Andrea Casu. «È un problema serio per chi lavora in quell’area: oltre all’immagine negativa che si dà della nostra città ai turisti, a risentirne saranno in primis le attività produttive», lamenta Confesercenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Zingaretti a "Salvamamme": "Resistete, tra 50 giorni cambia tutto"
Roma, Fori Imperiali dal 3 agosto senso unico e bus deviati
La ricetta di Marino: stop alla tassa sull'ombra. Aumento per i Camion Bar
TERRORISMO/ Gabrielli, metal detector a Termini? Impensabile, passano 500mila persone al giorno
'Salvi' i murales di Kentridge, bancarelle non li copriranno
Allarme smog: domenica stop alla circolazione delle auto



wordpress stat