| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Nodulo tiroideo, sabato 13 aprile open day alla Cittadella della salute di Viterbo

Sabato 13 aprile, dalle ore 9 alle ore 13, al poliambulatorio della Cittadella della Salute di Viterbo (primo piano), si svolgerà una giornata di visite gratuite di prevenzione per identificare e determinare il rischio della patologia del nodulo tiroideo.

Il nodulo è una massa palpabile, o meno, localizzata sulla tiroide. Di solito viene scoperto casualmente, guardandosi allo specchio o radendosi, o toccandosi il collo o perché si avverte dolore. Accade anche che possa essere identificato a seguito di indagini diagnostiche eseguite per altre patologie.

Gli specialisti della Asl saranno a disposizione dei cittadini per informarli circa i sintomi e i segni per riconoscere questa patologia ed, eventualmente, per inserirli nel percorso di presa in carico a seguito della prima visita.

La giornata sancisce anche l’avvio del nuovo percorso di presa in carico dei pazienti con noduli tiroidei sospetti, all’interno del quale opera un team multidisciplinare di professionisti, in grado di garantire la migliore risposta di salute in base alle singole esigenze di cura.

All’interno dell’iniziativa si svolgerà anche un incontro di lavoro tra i professionisti della Asl di Viterbo, impegnati nella rete del nodulo tiroideo, e i medici di medicina generale, al fine di chiarire tutti gli aspetti procedurali e di facilitare l’accesso ai servizi da parte degli utenti.

Per prenotare la visita, è possibile telefonare al numero 0761 236544, da domani, martedì 9 aprile a venerdì 12, dalle ore 11 alle 13. Ulteriori informazioni possono essere richieste attraverso i canali social della Asl, facebook, twitter, instagram e linkedin.

Ti potrebbero interessare anche:

Brasile-Uruguay, violenze e decine di arresti
RIETI/Asl: la Figorilli ufficializza Greco alla direzione amministrativa e spara a zero contro Giana...
CARCERI/ Sappe, a Roma agente suicida. E' il sesto dall'inizio dell'anno
Lampioni accesi di giorno e spenti di notte (anche sul Gra). Ma i romani continuano a pagare
Apparecchi ai denti"fai da te" moda ad alto rischio fra teenager
IL CASO/ Soro, garante della privacy: urgente una educazione web



wordpress stat