| categoria: politica

PD: NASCE SEMPREAVANTI, AREA RENZIANA GIACHETTI-ASCANI

È stata ufficialmente costituita oggi a Roma l’associazione SempreAvanti, che nasce come diretta prosecuzione dell’omonima mozione con la quale Roberto Giachetti e Anna Ascani si sono candidati alla segreteria del Partito democratico. Alla luce del risultato conseguito con circa 200mila voti raccolti, l’elezione di 132 membri dell’assemblea nazionale e di 21 membri della direzione nazionale, i due esponenti Dem -spiega una nota- hanno deciso insieme a tutti i sostenitori della loro avventura di andare avanti e di continuare il percorso nel Partito democratico. SempreAvanti ha l’ambizione di rappresentare la minoranza che si è costituita formalmente con l’astensione sull’elezione di Gentiloni alla presidenza del partito e in Direzione nazionale sull’orizzonte di apertura ai fuoriusciti di Leu voluta dal segretario Nicola Zingaretti e sulle conseguenti liste per le Europee
L’associazione SempreAvanti -prosegue il comunicato- nasce per rilanciare i pilastri della campagna congressuale di Giachetti e Ascani: il rilancio del profilo riformista e del dna del Pd e della sua vocazione maggioritaria, la difesa delle esperienze di governo di Renzi e Gentiloni considerata la più profonda stagione di cambiamento conosciuta dall’Italia negli ultimi trent’anni, la battaglia contro ogni dialogo con il M5S e la contrarietà a qualsiasi confusione «tra noi e chi ci ha combattuto per anni, spalancando la porta ai populisti». L’associazione che sarà presieduta da Luciano Nobili ha tra i suoi fondatori oltre a Roberto Giachetti e Anna Ascani anche Ivan Scalfarotto e Marco Di Maio, due dei parlamentari che hanno condiviso la recente sfida congressuale. Successivamente alla costituzione, si è svolta la prima riunione del comitato direttivo dell’associazione insieme ai 20 coordinatori regionali che avranno il compito di strutturare la presenza di SempreAvanti e avviare la campagna di adesioni. Ma la priorità per l’associazione sarà l’impegno senza risparmio nella campagna elettorale per il Pd alle elezioni europee ed amministrative: «così qualifichiamo il nostro ruolo di sentinelle riformiste: ci battiamo negli organismi del partito da minoranza leale contro le scelte che giudichiamo gravemente sbagliate, come l’apertura delle nostre liste a esponenti di Mdp o a chi teorizza accordi con il M5S, ma non saremo mai un’opposizione interna che boicotta il Pd, come abbiamo visto fare durante la segreteria di Matteo Renzi», spiega Luciano Nobili.L’impegno per le europee di SempreAvanti sarà concentrato sulla promozione delle liste del Pd, attraverso l’appoggio alle due candidature che l’area ha direttamente proposto a Zingaretti, come contributo politico: quella di Enrico Morando, presidente di LibertaEguale, e quella di Caterina Avanza, rappresentante italiana di En Marche. Accanto a loro SempreAvanti sosterrà in tutte le circoscrizioni candidature con il profilo riformista in linea con l’esperienza di governo dei Democratici, come, ad esempio, quelle di Simona Bonafè e Nicola Danti nella circoscrizione Italia Centrale o quella di Carlo Calenda alla guida della lista del Nord Est

Ti potrebbero interessare anche:

Letta ad Atene per preparare 'la svolta' del 2014
Renzi, dal 9 dicembre cambia l'agenda di governo
Scuola, ok definitivo al dl "salvascatti"
Renzi lancia i progetti strategici. Investimenti per 1,4 miliardi
BOX/ Dai marò a Falcone, i 42 applausi per il presidente
Agcom: "A M5S meno spazio del dovuto, forte enfasi su Conte"



wordpress stat