| categoria: sport

Juventus, l’eliminazione dalla Champions manda in fumo 299 milioni

La sconfitta di ieri in Champions League con l’Ajax è costata 299 milioni di euro alla Juventus in termini di capitalizzazione di Borsa. Il titolo ha perso infatti il 17,% a euro, riducendo il valore del club bianconero da 1.7 a 1,42 miliardi di euro. Bene invece la squadra vincente, che ha guadagnato l’8,45% a 18,6 euro sulla piazza di Amsterdam.

Massimiliano Allegri ha concesso un giorno di riposo ai giocatori della Juventus. Dopo l’eliminazione dalla Champions League, oggi dunque i bianconeri non scenderanno in campo. Ronaldo e compagni torneranno ad allenarsi giovedì in vista della partita di sabato contro la Fiorentina, che potrebbe regalare loro l’ottavo scudetto consecutivo. Per tagliare il traguardo basta un pareggio.

Addio, almeno per quest’anno, di Cristiano Ronaldo all’Europa ma anche tanto merito dell’Ajax. Così la stampa straniera vede la partita di ieri sera all’Allianz Stadium di Torino, in cui i ragazzi olandesi hanno eliminato i campioni d’Italia dalla Champions League. Lo sottolinea, ad esempio, il quotidiano sportivo francese L’Equipe, che titola “Una giovinezza trionfale” in riferimento all’Ajax e al gioco espresso anche sul campo della Juve. Celebrazione dei biancorossi di Amsterdam, com’era ovvio aspettarsi, anche da parte dell’olandese De Telegraaf, che apre con un “Sensazionale Ajax in semifinale”. La stampa spagnola mette al centro dell’attenzione anche l’ex idolo della Madrid ‘merengue’ Cristiano Ronaldo: secondo As “l’Ajax elimina Cristiano”. Il giornale sportivo di Madrid sottolinea anche che “il gioco dell’Ajax incanta l’Europa”. Onore agli olandesi per Marca che titola, ricordando anche quanto successo negli ottavi al Bernabeu, “Il calcio totale dell’Ajax abbatte anche la Juve”. A Barcellona cominciano a temere la squadra di Ten Haag e infatti il Mundo Deportivo sottolinea che “l’Ajax spaventa l’Europa e cancella dalla mappa la Juventus e Cristiano”.
Il britannico Times spiega invece che “La gioventù senza paura dell’Ajax manda a casa Ronaldo”, mentre il Telegraph scrive che “L’Ajax stordisce la Juventus per raggiungere la semifinale di Champions con una splendida vittoria in rimonta a Torino”. Il Daily Express mette in risalto la grande prova di Messi contro il Manchester United, ma dà spazio anche all’eliminazione della Juve: “Ronaldo fuori, l’Ajax dà una batosta alla Juve”.

La Juventus saluta la Champions League. I bianconeri sono stati eliminati dall’Ajax, battuti 2-1 nella gara di ritorno dei quarti di finale allo Stadium di Torino, dopo l’1-1 dell’andata ad Amsterdam. Alla rete di Ronaldo replicano Van de Beek e De Ligt, che trascinano gli olandesi in semifinale. Il Barcellona si qualifica per le semifinali della Champions League, eliminando il Manchester United. Nella partita di ritorno dei quarti i blaugrana si sono imposti 3-0 sui Red Devils grazie alla doppietta di Messi nel primo tempo e alla rete di Coutinho al 16′ della ripresa: all’andata in Inghilterra era finita 1-0 per i catalani.

Forse mai nessuna squadra, neppure il Barcellona di Messi o il Real Madrid quando aveva Ronaldo, era stata così bella e vincente all’Allianz Stadium bianconero come lo è stato l’Ajax. La Juve di Ronaldo, preso da Andrea Agnelli proprio per vincere la Champions, si deve inchinare a una squadra guidata da un allievo di Guardiola che ripete l’impresa di Madrid strappando il posto in semifinale ai bianconeri. Il calcio dell’Ajax è stato splendido con tutti i suoi interpreti che quando fanno un colpo di tacco non è mai lezioso, ma per liberare un uomo in area. La vera carica della Juve è durata una manciata di minuti, ma solo Szczesny, superlativo almeno due volte, e Ronaldo, sono stati pari alle attese, Gli altri, chi più chi meno, Dybala sopratutto, sono naufragati, di fronte all’Ajax che il pallone lo nasconde, lo fa viaggiare, corre e difende. L’immagine del Ronaldo abbacchiato e ammonito per un fallo a centrocampo, ultima istantanea del match prima della festa olandese, è l’emblema di una serata che gli juventini non pensavano di dover vivere.

“La squadra ha fatto bene non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, dispiace per il secondo tempo: l’Ajax ha meritato il risultato e il passaggio di turno. Col presidente avevamo parlato due giorni fa e lo faremo ancora: gli avevo detto che sarei rimasto, programmeremo il futuro insieme”. Massimiliano Allegri si rilancia nel progetto Juve e lo dice dopo la deludente eliminazione dei bianconeri in Champions. “Abbiamo tanti giovani che devono fare esperienza – ha aggiunto il tecnico a Sky – e lavoreremo per questo”.

“E’ stata una bella partita, ha meritato ampiamente l’Ajax e si è visto sul campo. Da parte nostra c’è la consapevolezza che negli ultimi anni stiamo stabilmente nei quarti di Champions”. Il n.1 della Juve, Andrea Agnelli, rende merito agli olandesi e rilancia il progetto bianconero. “Ora loro sono una seria pretendente al titolo – dice a Sky -, avevamo più favori del pronostico noi ma il calcio è questo. La Champions era un obiettivo e lo sarà anche l’anno prossimo, è un undici che può crescere con Allegri in panchina. Con lui ci vedremo e ridiscuteremo il contratto”.

Ti potrebbero interessare anche:

CALCIO/ A Sky i diritti tv sulla serie A, i big anche su Mediaset
SCHERMA/ Mondiali: Italia d'oro nella sciabola a squadre
IL PUNTO/ La Roma ferma il Napoli e l'Inter sorride. E' crisi Milan
Il Belgio batte la Svezia 1-0, Ibra torna a casa
CICLONE NAPOLI, RIBALTA LA LAZIO ALL'OLIMPICO
ANCHE SENZA MESSI TROPPA ARGENTINA, NUOVA ITALIA VA KO



wordpress stat