| categoria: attualità, Senza categoria

Rifiuti Roma, Bagnacani accusa: «Da Raggi pressioni sui conti Ama»

«Tu mi devi dare una mano Lorenzo, tu non mi stai aiutando. Io ho la città praticamente fuori controllo, i sindacati che fanno quel cazzo che vogliono». Lo afferma il sindaco di Roma, Virginia Raggi, parlando il 26 novembre scorso con l’ex presidente ed ad di Ama, Lorenzo Bagnacani. L’audio è allegato all’esposto presentato da Bagnacani relativo alle pressioni ricevute per modificare il bilancio della municipalizzata dei rifiuti. Alle parole della sindaca, l’ex numero uno della municipalizzata ribatte: «dobbiamo tenere presente che per darci una mano non possiamo fare quello che non è possibile».

La sindaca risponde: «Fattelo dire dal collegio sindacale. Se tu provi a modificare il tuo progetto di bilancio sulla scorta di quella che è una contestazione che secondo noi è analitica, secondo voi è generica non importa: provi a fare una bozza di modifica dal tuo progetto fattelo dire dal collegio che non è…che non si può fare perché generica a quel punto apriamo un contenzioso…non mi stai dando neanche un cazzo di appiglio Lorenzo…che devo fare? Come faccio?», conclude la sindaca.

Spinto, quindi, a portare in rosso conti di Ama, l’azienda che a Roma si occupa anche dei rifiuti. È quanto denuncia in un esposto l’ex ad e presidente di Ama Lorenzo Bagnacani. «Devi modificare il bilancio come chiede il socio. Tu lo devi cambiare comunque, anche se ti dicono che la Luna è piatta».

Secondo un’anticipazione de L’Espresso on line l’ex manager dell’Ama, congedato dall’amministrazione nel febbraio scorso, ha spedito a Piazzale Clodio un nuovo esposto dove accusa la sindaca in persona perchè -scrive l’Espresso- «avrebbe infatti esercitato pressioni indebite su di lui e sull’intero cda dell’azienda, finalizzate a determinare la chiusura del bilancio dell’Ama in passivo, mediante lo storno dei crediti per i servizi cimiteriali».

Secondo la denuncia del manager la sindaca lo avrebbe spinto «a togliere dall’attivo dell’azienda (il bilancio era in utile per oltre mezzo milione di euro, un dato di poco inferiore rispetto a quello dell’anno precedente) crediti che invece erano certi, liquidi ed esigibili con l’unico obiettivo – sostiene Bagnacani – di portare i conti di Ama in rosso».

«Non s’è stata nessuna pressione ma la semplice applicazione delle norme, il bilancio proposto da Bagnacani violava le norme e avrebbe garantito premi a ad e dirigenti». Così il Campidoglio sull’esposto dell’ex manager Ama Lorenzo Bagnacani nel quale denuncia pressioni da parte della sindaca sul bilancio della municipalizzata.

«Il Bilancio di Ama proposto dall’ex ad Lorenzo Bagnacani non poteva essere approvato dal socio Roma Capitale e, quindi, dalla Giunta -precisa il Campidoglio- Il ragioniere generale, il direttore generale, il segretario generale, l’assessore al Bilancio e tutti i dipartimenti competenti hanno certificato l’assoluta mancanza di possibilità di riconoscere il credito inserito nel progetto di bilancio caldeggiato dall’ex ad».

Inoltre «si sottolinea che più volte nel corso dello scorso anno Roma Capitale ha sollecitato la revisione del progetto di bilancio e delle voci segnalate dagli organi preposti e dal collegio dei revisori dei conti della stessa Ama». Il Campidoglio sottolinea che «l’approvazione di quel bilancio non avrebbe rispettato la legge e avrebbe condotto al pagamento di premi per lo stesso ad, i dirigenti e i dipendenti».

Intantio la sindaca scrive un posdt sulla questione dei dipendenti Ama che sversavano olio nei tombini. «Sospesi e allontanati dall’azienda. Vi ricordate gli incivili di cui vi ho parlato ieri? Quelli che sono stati beccati mentre sversavano oli esausti di una friggitoria nel tombino di una fontanella nei pressi di un mercato ai Parioli?. Bene i dipendenti dell’ Ama che li hanno aiutati sono stati sospesi e allontanati dall’azienda. È davvero un episodio inaccettabile. Che offende tutti noi cittadini ma soprattutto i tanti lavoratori onesti di Ama che ogni giorno operano con professionalità».

Ti potrebbero interessare anche:

TENNIS/ Australia: Errani-Vinci ai quarti, adesso le Williams
Kenya: nuovo attacco a turisti italiani. Un ferito
Bowie rischio' le nozze per una notte di sesso a tre "scatenata"
Italia in lutto per la strage dei migranti
Auto, con la patente digitale lo Stato risparmia 11 milioni l'anno
Meldola, padre spara e uccide la figlia disabile



wordpress stat