| categoria: Dall'interno

Viterbo, torna “San Pellegrino in fiore”

WANDA CHERUBINI

VITERBO- Torna il prossimo 27 aprile la rassegna più profumata e colorata di Viterbo, “San Pellegrino in fiore”, giunto alla 33esima edizione. Il taglio del nastro è previsto sabato 27 aprile alle ore 11, in piazza del Plebiscito. Sarà presente l’ente autonomo San Pellegrino in Fiore con il presidente Armando Malè e il direttore artistico Fabio Fontana, il gruppo di sbandieratrici e musici del Comitato Centro Storico, il corteo figuranti La Contesa in costume medioevale. L’evento si snoderà all’interno del centro storico viterbese, nel caratteristico quartiere medioevale di San Pellegrino, fino al 1 maggio. La kermesse è cresciuta negli anni, evolvendosi ed inglobando numerose iniziative collaterali. Oltre quaranta realtà tra associazioni, operatori economici, artisti, comitati storici, musei, laboratori, scuole. Oltre 50 appuntamenti in 5 giorni. Anche quest’anno, come avviene già da qualche edizione, San Pellegrino in Fiore allarga l’itinerario tradizionale per estendersi a “La Quercia in Fiore”, grazie all’impegno della Pro Loco di Viterbo, e a Pianoscarano, per merito dell’attivismo di diversi cittadini e attività commerciali che in questi giorni si spendono al massimo per allestire questo quartiere caratteristico della città, rendendolo protagonista. Nell’edizione di quest’anno di San Pellegrino in Fiore torna anche la Parata della Rosa, con sfilata e spettacolo di gruppi di sbandieratori provenienti da diverse città, e la III edizione di San Pellegrino in Fiore Cup, torneo di calcio riservato alle categorie Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti nati negli anni dal 2005 al 2010 presso gli impianti sportivi di Villanova di don Armando Marini. Immancabili le rappresentazioni sceniche di spaccati di storia antica della città, a cura del gruppo Figuranti la Contesa, le degustazioni di prodotti tipici e gli eventi tesi alla conoscenza di erbe e piante.

Ti potrebbero interessare anche:

Attore di 'Un posto al sole' arrestato per spaccio a Napoli
Appalti e corruzione, in carcere il sindaco di Maddaloni (Caserta) e altri cinque
Truffavano attraverso "Subito.it": presi
SISMA/ Accumoli, demolite case pericolanti senza avvertire per tempo i proprietari?
E.ROMAGNA: OLTRE 29 MLN PER ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE EDIFICI PRIVATI
Mafia: colpo alla rete di Messina Denaro, 22 fermi in Sicilia



wordpress stat