| categoria: Dall'interno

STRISCIONE FASCISTA: 8 ULTRÀ INDAGATI, NUMERO SALIRÀ

– Sono otto gli ultrà laziali identificati per aver preso parte al blitz neofascista di ieri vicino a Piazzale Loreto, a Milano, denunciati dalla Digos per manifestazione fascista e che a breve saranno iscritti nell’ inchiesta del capo del pool antiterrorismo Alberto Nobili. Un numero destinato ovviamente a crescere, anche perché già ieri i sospettati erano 22. Si è saputo che alcuni passanti hanno preso il numero di targa di alcune macchine degli ultrà. Un ultrà interista è stato denunciato perché aveva un manganello.
L’indagine, coordinata dal capo del pool antiterrorismo Alberto Nobili e dalla Digos, terrà conto anche di altri episodi di violenza ultrà, anche fisica, come la rissa con un morto prima di Inter-Napoli del 26 dicembre. Gli inquirenti, infatti, stanno valutando anche l’ipotesi di associazione per delinquere per indagare sulle ‘bandè di ultrà. Intanto, il pm Nobili, d’intesa col procuratore Francesco Greco, ha aperto un’inchiesta per manifestazione fascista

Ti potrebbero interessare anche:

La Costa patteggia una sanzione da un milione di euro. E' fuori dal processo
Tragedia sull'Adige, 3 ragazzi scompaiono nel fiume
VATICANO/ Bergoglio: 'Le divisioni fra cristiani sono uno scandalo'
INCENDI/ Più di quaranta roghi in tutta Italia, sei solo nel Lazio
TARQUINIA/ Mencarini-Moscherini, un ballottaggio che vale doppio
Rogo nella sede dei vigili, due morti. Arrestato un marocchino



wordpress stat