| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

NURSIND IN PIAZZA PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’INFERMIERE

Da Stefano Barone, segretario provinciale di Nursind Roma riceviamo e pubblichiamo


In questo momento di incertezza e difficoltà che accomuna i professionisti infermieri NurSind Roma ha deciso di “festeggiare” la giornata internazionale a loro dedicata (12 MAGGIO) denunciando le problematiche che questa professione da anni si porta appresso.È evidente come il ruolo degli infermieri, benché indispensabile, sia al giorno d’oggi ancora troppo marginale e sottovalutato questo nonostante l’impegno quotidiano che il personale infermieristico affronta nei propri posti di lavoro. Sebbene esista un contratto da noi non firmato e fortemente contestato rimane evidente come uno dei compiti del Sindacato in primis è quello di garantire che nel processo di trasformazione della figura infermieristica non vengano lesi i diritti acquisiti nel tempo ma anzi che vengano portate avanti iniziative atte a tutelare e valorizzare la figura infermieristica. E’ fondamentale ridare la speranza di un futuro professionale migliore ai colleghi impiegati nella sanità pubblica e nel settore privato e ai giovani laureati precari, sottopagati e demansionati o addirittura alla ricerca di un occupazione. Con quest’ottica NurSind Roma in questa giornata intende proporre iniziative atte a tutelare e valorizzare la figura infermieristica rilanciando e prospettando due temi molto sensibili per il personale infermieristico:

1. L’inizio di un percorso che abbia come obiettivo la possibilità di poter avere una CONTRATTAZIONE SEPARATA per una professione che punta al futuro.

2. Il diritto al riconoscimento di una INDENNITÀ relativa all’ESCLUSIVITÀ

Per sensibilizzare questi temi NurSind Roma per la prima volta e con un moto di orgoglio sarà presente con i suoi rappresentanti a P.zza del Popolo dalle h09.00 alle h16.00 per discutere con i colleghi delle problematiche legate alla nostra professione e incontrando la cittadinanza presso un gazebo sanitario dove verranno rilevati parametri vitali, dimostrazioni di primo soccorso (BLS) e informazione di educazione sanitaria, coinvolgendo anche i più piccini a cui sarà riservata una simpatica sorpresa

Ti potrebbero interessare anche:

Eterologa, martedì l'ok del Lazio, si guarda al modello toscano
YARA/ L'avvocato, quel dina mitocondiale non è di Bossetti
ROMA/ Rifiuti, la Cgil: "Raccolta affidata a privati? Noi pronti a sciopero"
Arrivano 36 assunzioni alla Asl di Latina
Andrea Camilleri, 90 anni per il papà di Montalbano
IL PERSONAGGIO/ Calenda il predestinato



wordpress stat