| categoria: sanità Lazio

Aggrediti medico e infermiere al Ps di Bracciano, la Asl Roma 4 si costituirà parte civile

Questa mattina al pronto soccorso di Bracciano, poco prima delle ore 10.30, un paziente è andato in escandescenza e ha colpito con violenza il Medico di turno del pronto Soccorso e delle infermiere che erano presenti in quel momento. Il dottore aggredito si trova al momento al Pronto Soccorso in attesa di diagnosi in stato di shock.

“La Asl si costituirà parte civile – annuncia il Commissario straordinario della Asl Roma 4, Giuseppe Quintavalle – I nostri medici, il nostro personale, svolgono il proprio lavoro a servizio dei pazienti, una aggressione sul luogo del lavoro è un fatto grave, e lo è ancor di più quando a subirne le conseguenze è chi presta servizio a favore della salute pubblica. Colpire nel cuore dell’ospedale, colpire il pronto soccorso, è un atto vile che danneggia tutti, cittadini compresi. La Asl Roma 4 esprime totale vicinanza e sostegno al personale sanitario coinvolto, e ringrazia i Carabinieri che sono intervenuti. Questi episodi non devono più succedere”.

Ti potrebbero interessare anche:

"Il piano sul governo delle liste d'attesa? Tutto da rivedere"
OSTEOPOROSI/S.Giovanni-Addolorata: "Per un giorno concentriamoci sulla salute delle nostre ossa...
La Asl di Civitavecchia promossa con riserva dalla conferenza dei sindaci
All'Israelitico le luci di Hanukkah per sollecitare la riapertura dell'ospedale. Appello del rabbino
Zingaretti insiste con le case della salute. Stanziati 5,5 milioni per 10 nuove strutture
Sanità, inaugurata a Priverno la nuova Casa della salute



wordpress stat