| categoria: Roma e Lazio

Umberto I: picchia portantino e fugge. Caccia all’aggressore, era stato espulso

È ricercato il nigeriano che il due giugno, intorno alle 20, ha aggredito un portantino del policlinico Umberto I di Roma mentre distribuiva volantini. La vittima, colpita violentemente alla testa, è stata refertata con una prognosi di 21 giorni.

Lo straniero, sulle cui tracce lavorano i Carabinieri della compagnia Roma Centro, era già stato arrestato la notte precedente per aver aggredito i militari che lo portavano in un centro di accoglienza in vista del prossimo rimpatrio in Nigeria, visto che su di lui pendeva un decreto di espulsione.

Sabato il giudice gli aveva convalidato il fermo senza tuttavia disporre misure cautelari in carcere. Di fatto libero, aveva fatto perdere le proprie tracce fino a domenica quando ha aggredito il portantino all’Umberto I. Il violento, un nigeriano di 48 anni, adesso è ricercato.

A pubblicare il video dell’accaduto è Giorgia Meloni che commenta così: “Cosa ci faceva questo criminale ancora sul suolo italiano? Spero venga catturato al più presto e subito espatriato per scontare la pena a casa sua! Io sono davvero stufa di vedere aggressioni del genere ogni giorno, gli italiani sono esausti”.

È ricercato il nigeriano che il due giugno, intorno alle 20, ha aggredito un portantino del policlinico Umberto I di Roma mentre distribuiva volantini. La vittima, colpita violentemente alla testa, è stata refertata con una prognosi di 21 giorni.

Lo straniero, sulle cui tracce lavorano i Carabinieri della compagnia Roma Centro, era già stato arrestato la notte precedente per aver aggredito i militari che lo portavano in un centro di accoglienza in vista del prossimo rimpatrio in Nigeria, visto che su di lui pendeva un decreto di espulsione.

Sabato il giudice gli aveva convalidato il fermo senza tuttavia disporre misure cautelari in carcere. Di fatto libero, aveva fatto perdere le proprie tracce fino a domenica quando ha aggredito il portantino all’Umberto I. Il violento, un nigeriano di 48 anni, adesso è ricercato.

A pubblicare il video dell’accaduto è Giorgia Meloni che commenta così: “Cosa ci faceva questo criminale ancora sul suolo italiano? Spero venga catturato al più presto e subito espatriato per scontare la pena a casa sua! Io sono davvero stufa di vedere aggressioni del genere ogni giorno, gli italiani sono esausti”.

È ricercato il nigeriano che il due giugno, intorno alle 20, ha aggredito un portantino del policlinico Umberto I di Roma mentre distribuiva volantini. La vittima, colpita violentemente alla testa, è stata refertata con una prognosi di 21 giorni.

Lo straniero, sulle cui tracce lavorano i Carabinieri della compagnia Roma Centro, era già stato arrestato la notte precedente per aver aggredito i militari che lo portavano in un centro di accoglienza in vista del prossimo rimpatrio in Nigeria, visto che su di lui pendeva un decreto di espulsione.

Sabato il giudice gli aveva convalidato il fermo senza tuttavia disporre misure cautelari in carcere. Di fatto libero, aveva fatto perdere le proprie tracce fino a domenica quando ha aggredito il portantino all’Umberto I. Il violento, un nigeriano di 48 anni, adesso è ricercato.

A pubblicare il video dell’accaduto è Giorgia Meloni che commenta così: “Cosa ci faceva questo criminale ancora sul suolo italiano? Spero venga catturato al più presto e subito espatriato per scontare la pena a casa sua! Io sono davvero stufa di vedere aggressioni del genere ogni giorno, gli italiani sono esausti”.

È ricercato il nigeriano che il due giugno, intorno alle 20, ha aggredito un portantino del policlinico Umberto I di Roma mentre distribuiva volantini. La vittima, colpita violentemente alla testa, è stata refertata con una prognosi di 21 giorni.

Lo straniero, sulle cui tracce lavorano i Carabinieri della compagnia Roma Centro, era già stato arrestato la notte precedente per aver aggredito i militari che lo portavano in un centro di accoglienza in vista del prossimo rimpatrio in Nigeria, visto che su di lui pendeva un decreto di espulsione.

Sabato il giudice gli aveva convalidato il fermo senza tuttavia disporre misure cautelari in carcere. Di fatto libero, aveva fatto perdere le proprie tracce fino a domenica quando ha aggredito il portantino all’Umberto I. Il violento, un nigeriano di 48 anni, adesso è ricercato.

A pubblicare il video dell’accaduto è Giorgia Meloni che commenta così: “Cosa ci faceva questo criminale ancora sul suolo italiano? Spero venga catturato al più presto e subito espatriato per scontare la pena a casa sua! Io sono davvero stufa di vedere aggressioni del genere ogni giorno, gli italiani sono esausti”.

Ti potrebbero interessare anche:

A fuoco a Cinecittà la casa del Grande Fratello, distrutta. Non si esclude la pista dolosa
LA DENUNCIA/ Cotral, prima di aumentare gli stipendi dei dirigenti, rinnovare il parco automezzi
Marchini, mi alleerò con chi ha a cuore la città
Esplode il caso Ipab S.Alessio, esposto all'Anac contro la "svendopoli"
IL CASO/E l’ostello al S.Maria della Pietà? Stiamo (ancora) lavorando per voi
RIFIUTI: AMA, INTERVENTI MIRATI AREE ESTERNE SCUOLE, SITUAZIONE IN PROGRESSIVO RECUPERO



wordpress stat