| categoria: Dall'interno

VENEZIA: PELLICANI (PD), ‘TONINELLI IRRESPONSABILÈ

Irresponsabile. Bolla così Nicola Pellicani, deputato dem, il ministro Toninelli che oggi ha visitato il porto di Venezia per cercare una soluzione alle grandi navi. Pellicani chiede: «Liberateci da Toninelli. Chi ha a cuore il futuro di Venezia ha di che essere preoccupato. Problemi complessi come quello delle grandi navi o del Mose non possono essere lasciati in mano a un ministro irresponsabile, che ogni volta non perde occasione per dimostrare non solo di non sapere nulla dei problemi concreti, ma nemmeno la volontà di voler studiare e confrontarsi. Oggi è venuto in visita a Venezia, sorvolandola dall’elicottero. Un modo davvero singolare per affrontare il problema delle grandi navi, per ‘ascoltarè e per incontrare la città. Un punto di osservazione molto suggestivo per un turista, ma non da ministro». Il deputato risponde punto su punto alle dichiarazioni rilasciate oggi dal pentastellato: «Il ministro continua ad avanzare proposte irrealistiche e irrealizzabili, come il trasferimento del terminal crocieristico in laguna a Chioggia, dove non ci sono né banchine, né fondali adeguati per le grandi navi. Bisognerebbe scavare 6/8 milioni di metri cubi di fanghi probabilmente inquinati». Un altro problema riguarda la logistica: «Senza contare i temi logistici per trasferire migliaia di persone da Chioggia a Venezia. Attraverso la Romea? La strada più trafficata e incidentata d’Italia? Oppure l’ipotesi del Lido, davanti alla spiaggia di San Nicolò. Toninelli parla di fantomatici tecnici che suggeriscono tali soluzioni». Pellicani parle anche del referendum: «In ultima istanza il ministro alla Confusione propone un referendum. Mancava il referendum, magari sulla piattaforma Rousseau…. Toninelli e il Movimento 5 Stelle hanno una strana idea di democrazia: praticano una democrazia eterodiretta sul web, un pò come il sorvolo in elicottero della città, un modo per evitare la responsabilità che comporta il governo, senza confrontarsi con le altre istituzioni, democraticamente elette, come Comuni, Regione, Città Metropolitana». L’ultima bordata riguarda la paura di perdere i posti di lavoro: «Proponendo soluzioni irrealizzabili Venezia perderà il traffico crocieristico, che va invece difeso, pena non solo la perdita di migliaia di posti di lavoro, ma la messa a rischio della stessa sopravvivenza del Porto di Venezia.»

Ti potrebbero interessare anche:

ALLARME/ Prodotto potenzialmente mortale ritirato dai supermercati Coop
Fabrizio Corona ai giudici: 'Sono un uomo nuovo, fidatevi'
Biglietti dei concerti rivenduti a prezzi folli, perquisizioni a Live Nation Italia e VivoConcerti: ...
GENOVA/ Test "impazziti" in ospedale, forse c'è corruzione
COMMERCIO: PREZZI BLOCCATI CON 'TRUCCO', 9 FAZZOLETTI A CONFEZIONE E LATTINE 25 ML
Formigoni condannato a 7 anni in appello per corruzione



wordpress stat