| categoria: In breve

Condominio: i consigli per la manutenzione dell’ascensore

condominioL’ascensore è uno strumento indispensabile per chi vive in condominio. Esso rappresenta un impianto particolarmente delicato, sia da realizzare che da mantenere. Per questo sapere precisamente ogni quanto va fatta la manutenzione ascensori è fondamentale sia per il suo corretto funzionamento nel tempo che per la sicurezza. Il primo step fondamentale è quello di affidare la manutenzione ascensori ad una ditta specializzata ed in regola con tutte le prescrizioni di legge.

In particolare è importante accertarsi che la stessa sia iscritta nel registro imprese della Camera di Commercio, Industria e Artigianato e disponga dell’abilitazione ad operare sugli ascensori secondo la legge n. 46/90. Ovviamente la ditta deve essere assicurata con adeguati massimali per la responsabilità civile verso terzi nella qualità di assuntrice della manutenzione del vostro impianto.

Come raccomandano gli esperti di manutenzione ascensori Modena, generalmente questa va fatta ogni sei mesi. Questa verifica è finalizzata ad attestare l’efficienza e lo stato di usura dell’impianto e di tutti gli elementi che lo costituiscono, da cui potrebbe dipendere la vostra sicurezza e anche delle altre persone che lo utilizzano. Il manutentore svolge un ruolo molto importante perché deve assicurarsi che le caratteristiche tecniche dell’impianto siano sufficientemente efficienti da permettere al sistema di funzionare correttamente.

Ovviamente è importante anche svolgere la manutenzione preventiva che serve per a verifica del corretto funzionamento dell’impianto e delle sue componenti principali, come le porte ai vari piani, le serrature, lo stato di usura delle funi, la corretta lubrificazione pulizia degli elementi che costituiscono il sistema.

Dopo la manutenzione il libretto dell’impianto deve essere custodito a cura del proprietario, possibilmente nel locale del macchinario. È importante inoltre verificare che sul libretto dell’ascensore siano riportate tutte le indicazioni previste dalla legge, ossia in particolare: nominativo del proprietario; indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche curando inoltre che il libretto venga regolarmente aggiornato a ogni cambiamento. 

Oltre a questo è possibile chiedere al manutentore ed all’organismo di sorveglianza che avete scelto di consigliarvi in merito a possibili miglioramento della sicurezza e della funzionalità dell’ascensore. In linea coi progressi tecnologici, anche allo scopo di aumentare l’accessibilità dell’ascensore alle persone con mobilità ridotta. Ed, inoltre, bisogna chiedere al manutentore di stilare un piano di manutenzione dettagliato per l’ascensore, anche in modo da minimizzare il tempo di fuori servizio dell’impianto senza pregiudicarne la sicurezza. 

Per il corretto funzionamento, poi, è bene sottoporre ogni due anni l’ascensore a una verifica da parte dell’ASL (che sostituisce il ruolo un tempo svolto dall’ENPI, Ente Nazionale Prevenzione Infortuni) o di una società di certificazione abilitata.

Tali controlli periodici devono essere riportati sul libretto d’impianto o devono risultare da apposite certificazioni.

Per eseguire una manutenzione ascensori a norma, il tecnico addetto deve effettuare delle visite di manutenzione preventive che sono finalizzate a verificare il normale funzionamento dell’impianto e in particolare delle porte di piano e di cabina e delle funi, oltre che a svolgere interventi di lubrificazione dei meccanismi.

Importanti, inoltre, sono le visite più approfondite, rivolte a verificare l’integrità e il funzionamento delle varie parti che garantiscono la sicurezza dell’ascensore.

Ti potrebbero interessare anche:

PARIGI/Aspettando Picasso i vandali attaccano McCarthy
TERRACINA/ Semina il panico al Pronto Soccorso, 42enne in manette
EXPO/ Teddy Reno e Rita Pavone lanciano il progetto "Va' pensiero"
Esami avvocati, tre arresti a Bari
Niente affidamento ai servizi sociali per la Franzoni. Resta in detenzione domiciliare
MAFIA CAPITALE/ "Basta carcere per Gramazio, la Procura intervenga"



wordpress stat