| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Maltempo sulla costa adriatica: turisti in fuga dalla spiaggia

thumbnail_image1-ks7G-U3130398417244HZH-656x492@Corriere-Web-SezioniUna tromba d’aria si è abbattuta su Milano Marittima, in provincia di Ravenna. Sono caduti decine di pini secolari sulle auto parcheggiate bloccando la circolazione in tutta la zona. Forti raffiche di vento stanno flagellando la costa adriatica anche nella provincia di Ascoli Piceno, da Cupra Marittima fino a Porto d’Ascoli. Bagnanti e turisti in fuga dalle spiagge, dove sono volati lettini e ombrelloni. A Rimini un bagnante è stato sorpreso dal nubifragio ed è stato necessario l’intervento della Guardia Costiera che lo ha recuperato a cinquecento metri dalla riva mentre era aggrappato a dei pali di legno. Non è in pericolo di vita ma in stato di ipotermia e sotto choc. Per le violente precipitazioni la tratta ferroviaria Ravenna-Rimini è attualmente interrotta.
I danni maggiori si sono registrati a Pesaro dove ci sono stati diversi black out elettrici oltre ad allagamenti e incidenti. Secondo 3bmeteo le raffiche di vento hanno raggiunto i 150 km /h. Nella Riviera del Conero molte strutture turistiche hanno riportato danni a causa della caduta degli alberi. A Roseto degli Abruzzi una tromba d’aria si è abbattuta sulla spiaggia spazzando via lettini e ombrelloni. Per gli ingenti danni, ad Ancona ci sono stati diversi sversamenti reflui in mare per cui è stato necessario diramare un divieto temporaneo di balneazione per inquinamento. In tutte le Marche è stata diramata l’allerta gialla fino alla mezzanotte di mercoledì. Sono pervenute oltre 500 richieste di interventi ai Vigili del Fuoco, 300 ancora da ultimare. Nel Maceratese, tra Recanati e Porto Recanati, è stato necessario l’intervento del 118 per soccorrere una persona colpita dalla caduta di un albero.

Sulla superstrada Ascoli mare, all’altezza dello svincolo per Monsampolo del Tronto in direzione capoluogo, un albero è stato scaraventato dal vento ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per rimuoverlo dalla carreggiata. Nessuna auto è rimasta coinvolta. Solo ieri sera verso le 21 è ripreso il traffico ferroviario tra Civitanova Marche e Porto San Giorgio-Fermo ma su un solo binario e a senso unico alternato. Molti i ritardi accumulati su questa tratta.

Ti potrebbero interessare anche:

Grammy, la Cbs avverte le star, coprite seni e glutei
IDI/ 3 - Versaldi e Profiti, avviato il risanamento
Nuovo video shock dell'Isis, bambini addestrati ad uccidere
Studente morto in gita, trovato Dna sotto le unghie e più alcol nello stomaco
Bimbo di due anni morto a Bologna, schiacciato da auto in manovra
GIUSTIZIA PERICOLOSA/ Condannato per una intercettazione fraintesa, assolto dopo 20 anni di carcere



wordpress stat