| categoria: litorale

SABAUDIA STUDIOS 2019/ Torna il Festival della Commedia Italiana

locandina SABAUDIA STUDIOS (1)Dall’11 al 18 luglio in via Umberto I a partire dalle ore 20:00

Sta per scattare il conto alla rovescia della nuova edizione del Festival della Commedia Italiana di Sabaudia. Da domani 11 e fino al 18 luglio via Umberto I torna a trasformarsi in un’arena a cielo aperto con Sabaudia Studios, la kermesse promossa dall’Amministrazione comunale e da You Marketing per regalare a cittadini e visitatori un programma ricco di appuntamenti dedicati al grande schermo e al genere più amato dagli italiani.

Otto serate di spettacolo, con proiezioni, momenti a tema, incontri con attori, registi, produttori e personaggi dello showbusiness italiano, i quali giungeranno nella città delle dune per omaggiare la commedia italiana. Presentatrice del Festival, la spumeggiante Tosca D’Aquino, affiancata per l’occasione dal regista e produttore cinematografica Max Nardari, anche direttore artistico della kermesse.

L’EDIZIONE 2019
Il programma delle serate prevede un effervescente “pre-festival”, con inizio alle ore 20.00, nel quale attori e celebrità invitate animeranno il red carpet, concedendosi a flash e fan. Si andrà avanti fino alle ore 21.00 circa, con interviste e dibattiti sulle tematiche correlate ai contenuti dei film che verranno successivamente proiettati (dalle ore 21.00 alle ore 23.00). Alle ore 23.00, cinque minuti di After Day per anticipare gli eventi in programma per il giorno successivo e poi – novità di quest’anno – il Dopo Festival con l’open garden “Stelle sotto le stelle”, nel quale accompagnati dalla buona musica del dj-set notturno, cittadini e visitatori potranno incontrare i propri attori preferiti e sorseggiare un drink con loro nell’open bar-buffet allestito negli splendidi giardini di Piazza Circe.
Nella Kermesse, dal suo inizio fino alla conclusione, ospiti autorevoli porranno l’accento sul ruolo sociale che ha avuto e che ha il film commedia nell’esplorare con modalità apparentemente leggere, temi impegnativi e socialmente rilevanti, molte volte precorrendo i tempi. E Sabaudia vuole essere portavoce di questo efficace strumento di comunicazione, proponendo la sua presenza tra i più importanti eventi del 2019.

IL PROGRAMMA

Durante la kermesse cinematografica otto film, dai classici ai più recenti, con un inedito assoluto, verranno proiettati nella bellissima arena allestita in via Umberto I. Dall’11 al 18 luglio, sarà possibile rivedere o magari scoprire per la prima volta film della passata stagione e non solo.

11 luglio – MOSCHETTIERI DEL RE – La penultima missione, di Giovanni Veronesi
12 luglio – IN ARTE NINO, di Luca Manfredi
13 luglio – TOTÒ A COLORI, di Steno (Stefano Vanzina) + UN’AVVENTURA, di Marco Danieli
14 luglio – TULIPANI AMORE ONORE E UNA BICICLETTA, del premio oscar Mike Van Diem
15 luglio – MARADONAPOLI, di Alessio Maria Federici
16 luglio – UNO DI FAMIGLIA, di Alessio Maria Federici
17 luglio – UNA FAMIGLIA A SOQQUADRO, di Max Nardari
18 luglio – DI TUTTI I COLORI, di Max Nardari

Tra gli ospiti delle serate: Matilde Brandi, Sarah Felberbaum, Luca Manfredi, Elena Anticoli De Curtis (nipote di Totò), Alessio Maria Federici, Bianca Nappi e tanti altri.


IL PREMIO “DUNA D’ORO”

Come ogni festival che si rispetti, anche quest’anno è previsto il premio di Sabaudia Studios. Il premio, che simboleggia il connubio tra mare, spettacolo e cultura di una città che vuole rivestire un ruolo guida ed offrire una vetrina alle bellezze italiane, sarà il riconoscimento che verrà consegnato ai protagonisti della rassegna come ringraziamento per la loro attività professionalità e per la loro presenza al Festival.
L’ingresso alle proiezioni è libero e gratuito. La cittadinanza è invitata a partecipare.

TRAMA DEL FILM “I MOSCHETTIERI DEL RE”
In Moschettieri del Re, il film di Giovanni Veronesi, ritroviamo, un po’ invecchiati, i quattro eroi creati da Alexandre Dumas: D’Artagnan (Pierfrancesco Favino), Athos (Rocco Papaleo), Aramis (Sergio Rubini) e Porthos (Valerio Mastandrea). Oggi sono un allevatore di bestiame sgrammaticato, un castellano lussurioso, un frate indebitato e un locandiere ubriacone, che per amor patrio saranno di nuovo moschettieri. Un po’ attempati, cinici e disillusi, ma sempre abilissimi con spade e moschetti, richiamati all’avventura dopo oltre vent’anni dalla Regina Anna (Margherita Buy) per salvare la Francia dalle trame ordite a corte dal perfido Cardinale Mazzarino (Alessandro Haber) con la sua cospiratrice Milady (Giulia Bevilacqua). Affiancati nelle loro gesta dall’inscalfibile Servo (Lele Vannoli) muto, e da un’esuberante Ancella (Matilde Gioli), i quattro – in sella a destrieri più o meno fedeli – combatteranno per la libertà dei perseguitati Ugonotti e per la salvezza del giovanissimo, parruccato e dissoluto Luigi XIV. Muovendosi al confine tra eroico e prosaico, i nostri si spingeranno fino a Suppergiù, provando a portare a termine un’altra incredibile missione. Difficile dire se sarà l’ultima o la penultima.

Ti potrebbero interessare anche:

FREGENE: Il Sindaco Montino: "Restituito decoro a viale Castellammare"
Civitavecchia, il vento del cambiamento. Cozzolino a tutto campo, turismo, cultura, sanità, lavoro
Tonnellate di banne e ananas su Civitavecchia, è il primo porto d'Italia
Ostia, blitz continuo. I vigili nello stabilimento Le Dune
Ostia, sgomberata con la celere la seconda palestra degli Spada
Sperlonga scopre il "turismo matrimoniale", Cusani vuole fare cassa con le unioni civili



wordpress stat