| categoria: sanità Lazio

Aggressioni ai medici. D’Amato scrive al prefetto: “Intensificare i controlli”

“Ho scritto al Prefetto di Roma sul tema delle aggressioni a medici e personale sanitario, chiedendo che siano potenziati i presidi delle Forze dell’Ordine all’interno delle strutture sanitarie. Stiamo parlando di aggressioni effettuate da soggetti già noti e che si ripetono nel tempo, non stiamo parlando di una problematica sanitaria, ma è un tema di tutela e rispetto dell’ordine pubblico”. Lo riferisce in una nota l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Al Prefetto la Regione chiede “una collaborazione affinché sia ripristinato un clima sereno, che permetta agli operatori di lavorare in piena sicurezza. Purtroppo negli ultimi anni il fenomeno delle aggressioni in ospedale al personale sanitario e ai medici è in aumento e i numeri indicano un aumento delle aggressioni denunciate soprattutto nei Pronto Soccorso che ormai sono l’unico presidio dello Stato che rimane aperto al pubblico nell’arco delle 24 ore”.

Ti potrebbero interessare anche:

San Raffaele, arriva il primo stipendio arretrato
UMBERTO I/ Sì al monitoraggio del rispetto delle garanzie dei lavoratori delle cucine
Gli specializzandi “non medici” minacciano di agire in giudizio
L’azienda ospedaliera San Giovanni Addolorata aderisce alla XI Giornata Mondiale contro l’Ipertensio...
Zingaretti e il caso Subiaco, che cosa vuol fare dell'ospedale Angelucci?
Piani di rientro delle aziende ospedaliere, obiettivo: tagliare 142 milioni



wordpress stat