| categoria: litorale

Sperlonga, Cusani sfida Goletta Verde

cusani-1-696x526
In attesa delle nuove analisi richieste con urgenza ad Arpa Lazio, sul punto bollato tra i “più inquinati del Lazio” da Goletta Verde, il sindaco di Sperlonga, Armando Cusani, si è proposto come “provetta umana”. L’altra mattina, come testimoniato da un video pubblicato sulla pagina ufficiale del Comune di Sperlonga, Cusani ha fatto un bagno proprio nelle acque “incriminate”.Legambiente aveva sostenuto che lo specchio di mare antistante via Cristoforo Colombo, incrocio via Andrea Doria, sarebbe “fortemente inquinato“.Sulla scorta di un prelievo effettuato in seguito ad una segnalazione avuta attraverso il numero verde, bolla quello di Sperlonga come uno tra i mari più inquinati del Lazio.Un annuncio che l’amministrazione ha smentito categoricamente.“Le autorità competenti in materia di monitoraggio delle acque, Arpa Lazio e Acqualatina, infatti, non ci hanno segnalato alcun problema e attendiamo – spiegano – di ricevere ufficialmente i dati da Goletta Verde di Legambiente”.Le attività di analisi, sostenute volontariamente dal Comune di Sperlonga, ed effettuate due volte al mese da Arpa Lazio, non hanno prodotto alcun segnale negativo in quella zona.

“Tant’è che qualora i valori fossero risultati “fortemente inquinanti” il Sindaco avrebbe avuto l’obbligo di emettere un’ordinanza immediata di divieto di balneazione. Così non è stato poiché i risultati di quei prelievi sono stati impeccabili. Al fine di tranquillizzare i bagnanti abbiamo tuttavia richiesto ulteriori prelievi che verranno effettuati oggi”.L’attenzione alla qualità delle acque, così come alle politiche ambientali, è da sempre una priorità dell’ amministrazione comunale di Sperlonga.“Invitiamo anche Goletta Verde – concludono – ad assicurarsi della validità delle sue affermazioni e ad abbandonare le inutili e dannose attività di “terrorismo mediatico”.

Ti potrebbero interessare anche:

CIVITAVECCHIA/ Si dimettono 18 consiglieri: decade il sindaco Tidei
Ostia, pinete sotto sequestro: la Finanza mette i sigilli alle baracche dei rom
LADISPOLI/Nuovo scandalo di baby squillo. Tre minorenni si prostituivano per comprarsi la droga
LADISPOLI/Pestarono a morte un coetaneo: arrestati gli autori dell'aggressione
L’INTERVISTA/ Dino Pesole, "Sabaudia, tempi lunghi per l’operazione rilancio"
Sorpresa, i grillini scoprono le Terme di Fogliano..



wordpress stat