| categoria: Roma e Lazio

Saltati i funerali dell’ultras ucciso

Fiori, bandiere della Lazio e una sciarpa degli Irriducibili sul luogo dove è stato ucciso Fabrizio Piscitelli, noto come ''Diabolik'' ed ex capo degli Irriducibili della Lazio, Roma, 08 agosto 2019.    ANSA

Fiori, bandiere della Lazio e una sciarpa degli Irriducibili sul luogo dove è stato ucciso Fabrizio Piscitelli, noto come ”Diabolik” ed ex capo degli Irriducibili della Lazio, Roma, 08 agosto 2019. ANSA


Sono saltati i funerali in forma privata di Fabrizio Piscitelli, l’ultras della Lazio ucciso nei giorni scorsi a Roma, fissati dalla questura alle 6 al cimitero Flaminio. Come annunciato ieri, i familiari non si sono presentati all’obitorio del policlinico Tor Vergata per il trasferimento della salma. Nella notte c’è stata una visita dei familiari alla camera mortuaria, ma poi sono andati via all’arrivo delle forze dell’ordine.

Il piano di sicurezza predisposto dalla questura è comunque scattato dalla notte. Sotto la lente non solo l’area del cimitero Flaminio, dove alle 6 era fissata la funzione, e il policlinico Tor Vergata dove si trova la salma, ma anche altre zone della città dove potrebbero crearsi assembramenti spontanei di tifosi.

Ti potrebbero interessare anche:

Troppo arsenico nell'acqua della regione, per l'Italia scatta l'infrazione Ue
Regione Lazio, ok al bilancio. Irpef al 3,33%, ma 4 su 5 pagheranno meno
Operazione strade sicure, militari in campo per proteggere 34 obiettivi. Anche Palazzo Grazioli
IL COMMENTO/ L'estremo escamotage, la supersquadra per salvare Roma
CASAMONICA/ Gabrielli: il questore non ha avuto le informazioni per agire. Ora linea dura
Festa Befana, la procura apre fascicolo sui banchi di piazza Navona a Roma



wordpress stat