| categoria: gusto

Open Colonna cambia sede, da Palaexpo si sposta a Termini

f4146d96564bc811c307593a276a8e7a
Entro dicembre l’Open Colonna che da dodici anni anima l’attico del Palazzo delle Esposizioni a Roma si trasferisce alla Stazione Termini, nei monumentali spazi dell’Ala Mazzoniana, dove cambia format e si chiamerà Open Bistrot. Anche la porta rossa, simbolo dell’esperienza di ristorazione avviata a 28 anni da Antonello Colonna a Labico, a Sud della capitale, oggi “Antonello Colonna Resort e Spa”, una stella Michelin, lascerà Palaexpo.

“Stiamo traghettando l’Open, – annuncia all’ANSA il ristoratore romano – dopo dodici anni non eravamo più interessati al rinnovo della convenzione e l’idea di lasciare era maturata già a fine ottobre. Siamo pronti a nuove avventure e felici di quello che abbiamo fatto. In una dozzina di anni di attività gli abbiamo dato un respiro internazionale, e abbiamo creato – afferma Colonna – una tendenza ripresa poi da La Mantia nel veneziano, da Aimo e Nadia a Milano e da altri chef che si sono ispirati all’Open di Palaexpo. Ora apriremo l’Open Bistrot alla Stazione Termini, all’altezza del binario 26 dove parte il Leonardo per raggiungere l’aeroporto. E’ probabile anche il raddoppio del nostro ristorante a Fiumicino. Stiamo inoltre investendo molto su Labico, un resort sempre più volto a coniugare il cibo con l’accoglienza con varie offerte a mo’ di villaggio gastronomico. Pensando in prospettiva a figlio e nipoti stiamo progettando postazioni easy, con totem digitali e analogici per ordinare e poi ritirare in cucina, che sarà a vista, il piatto fumante. Mettiamo la nostra esperienza nella qualità gastronomica, il nostro punto di vista, per creare un’offerta più informale, come fanno del resto le case d’alta moda. Dunque una pizzeria, un’osteria di cucina tipica romana e una fraschetta affiancheranno il resort gourmet, con una proposta tutta fatta da un cantautore e non da un cantastorie” ironizza Colonna, che è anche protagonista di un fortunato programma televisivo.

Ad aggiudicarsi la gara dello spazio ristorazione di Palazzo delle Esposizioni è la società Bar Banqueting che, con esperienze di caffetteria in diversi poli museali di Roma, dovrebbe affidare la proposta del menu alla Federazione Italiana dei Cuochi del Lazio, il cui presidente è Alessandro Cerciello. Il nome dell’insegna e la data di inaugurazione sono in corso di definizione.

Ti potrebbero interessare anche:

Apre a Londra “iIalian farmers”, cibo 100% italiano
Pasta che passione,99% italiani la mangia,44% tutti i giorni
Natale:sempre panettone ma farcito al gelato salato e salumi
Alimentare: 380 aziende eccellenza per 12/a edizione Taste
Eataly Roma inaugura nuovo format dedicato al pesce crudo
Lo spirito del gin, di Davide Terziotti e Vittorio D'Alberto



wordpress stat