| categoria: sanità

Aggressione al S. Giovanni Bosco di Napoli, la solidarietà della Cisl Medici

Sulla ennesima aggressione a un medico in ospedale riceviamo e pubblichiamo una nota del Dott. Biagio Papotto, Segretario Generale della Cisl Medici Nazionale.
“Desidero esprimere la solidarietà e la vicinanza della Cisl Medici alla Dottoressa Adelina Laprovitera, Chirurgo di Napoli che é stata brutalmente e vigliaccamente aggredita all’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli la scorsa notte durante l’esercizio delle sue funzioni, riportando la frattura del naso ed ecchimosi. Ancora un atto di violenza nei confronti di un medico all’interno di un Pronto Soccorso del nostro Paese, luogo di cura e non di guerra, dove si aiutano le persone senza risparmiarsi. Solidarietà anche a tutto il personale medico e sanitario che lavora nel presidio. Ancora una volta, nel ripetersi di episodi che condanniamo, ricordiamo che chiediamo da tempo immemorabile alle Istituzioni di risolvere il problema in maniera efficace, con la Prefettura, per istituire posti di Polizia, per garantire l’incolumità dei nostri medici e del nostro personale infermieristico. Inoltre, che le Aziende Sanitarie, nelle figure dei loro Direttori generali, si costituiscano parte civile perche’ episodi come quello di ieri non sono più tollerabili”

a cura di Vanessa Seffer

Ti potrebbero interessare anche:

Abuso d'ufficio, indagati i manager del nuovo ospedale di Bergamo
Stress e stipendi bassi, nuovi mali dei medici in corsia
I medici annunciano un maggio caldo, sciopero e mobilitazioni
Manager Asl sta per cambiare tutto. Meno potere di scelta ai governatori, albo unico nazionale e und...
Spesa farmaceutica, in tre mesi tetti sfondati per 685 milioni
La pioggia non ferma le donne in rosa, 80mila a Roma per Race for the Cure



wordpress stat