banner speciale sanremo 2020
| categoria: attualità

Lega e FdI in piazza. Lasciano FI 4 deputati vicini a Toti

Bagno di folla per il leader del Carroccio al grido di ‘Matteo non mollare’. Meloni: ‘Oggi avremmo potuto riempire Piazza del Popolo’

Bagno di folla per il leader della Lega Matteo Salvini a piazza Montecitorio. Manifestanti ed elettori lo seguono nel tragitto tra piazza Montecitorio e piazza Capranica dove c’è lo schermo della manifestazione. Salvini concede selfie e strette di mano. “Non mollare, Matteo, non mollare!”, gli gridano i sostenitori. La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che ha indetto la manifestazione di protesta, è al fianco di Salvini e dal palco dichiara: ‘Oggi avremmo potuto riempire piazza del Popolo per quanti siamo, altro che queste piazze!”.

Meloni replica quindi a chi aveva detto che ci sarebbero state poche persone in piazza anche “perché è lunedì, giorno di chiusura dei parrucchieri”: “Allora siamo tutti parrucchieri – ribatte -abbiate rispetto di un popolo che si ribella’. ‘Con Giorgia’, assicura il leader della Lega, ‘lavoreremo per allargare’. In piazza con i due leader c’è anche il governatore della Liguria, Giovanni Toti, mentre i parlamentari di Forza Italia scelgono di fare opposizione al nuovo governo Conte dentro le Aule parlamentari.

Intanto, lasciano il Gruppo di Forza Italia alla Camera i deputati ‘totiani’ Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Alessandro Sorte. I quattro parlamentari – riferiscono alcune fonti – andranno al Gruppo Misto non avendo i numeri per formare un gruppo autonomo.

“In piazza c’è un pezzo di Italia che penso sia maggioranza nel Paese che chiede di votare. Oggi è plastica la divisione tra il Palazzo chiuso e l’Italia in piazza”, ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a margine della manifestazione contro la fiducia al governo Conte davanti a Montecitorio.

Ti potrebbero interessare anche:

Giustizia lumaca, record di prescrizioni
RISCHIO CAOS/ Allarme su badanti, le nuove norme spingono al nero
Il Cavaliere: De Gregorio ci chiese 10 milioni per evitare la bancarotta e ci minacciò
Boldrini: 'I tagli alla cultura impoveriscono il Paese'
Il Fisco punta agli stranieri ricchi: 100 mila euro per risiedere in Italia
La Cassazione: "Se c'è pericolo non si può negare l'asilo a un migrante"



wordpress stat