| categoria: sport

Champions League: Atletico Madrid Juventus 2-2, Dinamo Zagabria Atalanta 4-0

Atletico de Madrid vs Juventus FCBianconeri sul 2-0 e raggiunti, non riesce ‘miracolo’ Ronaldo. Esordio nero per Atalanta, Dinamo cala poker. Gol di Leovac e tripletta Orsic, ma è Olmo a fare la differenza. Gasperini: “serata-no, ci hanno fatti neri”

Sfuma al 90′ la vittoria della Juventus al Wanda Metropolitano di Madrid: all’undicesimo calcio d’angolo, l’Atletico agguanta il pari con un colpo di testa da manuale di Herrera. Esultano i Colchoneros e, con più equilibrio rispetto all’anno scorso, Diego Simeone. Per gli spagnoli un buon punto per come si erano messe le cose, con la Juve sul 2-0 a 20′ dalla fine. Per i bianconeri quasi una beffa, ma – si sa – l’Atletico è squadra che ci crede fino all’ultimo. Comunque, un bel progresso per i bianconeri, spesso brillanti e più imprevedibili, rispetto a sabato scorso a Firenze. Mai banali e mai uguali le sfide tra Atletico e Juve: lo dimostra la giocata di Ronaldo al 94′: doppio dribbling in area e tiro fuori di un nonnulla. Qualche centimetro più in qua e sarebbe stata un’altra prodezza nel ricchissimo campionario di CR7, oltre che il 127/o gol di sempre del portoghese in
Sarri: “Partita vera, pari lascia l’amaro’ – “Una partita decisamente positiva perché abbiamo fatto una partita vera, siamo cresciuti molto. Ma c’è l’aspetto negativo, perché c’era la sensazione che avevamo la partita in mano e pareggiarla così lascia l’amaro in bocca”. Maurizio Sarri legge così il 2-2 della Juventus in casa dell’Atletico Madrid, nella gara inaugurale della Champions. “Abbiamo segnato e la squadra si è mostrata viva – le parole del tecnico dei bianconeri ai microfoni di Sky -, dispiace, siamo un po’ leggeri su azioni prevedibili”.

Esordio nero per Atalanta, Dinamo cala poker – Segnatevi questo nome: Dani Olmo. Ne sentirete parlare a lungo. Il centrocampista spagnolo è infatti l’assoluto protagonista nella lezione di calcio che la Dinamo Zagabria infligge all’Atalanta (4-0), il cui debutto da sogno in Champions League si trasforma presto in un brutto incubo. Se le quattro reti dei padroni di casa portano le firme di Leovac (10′) e dell’imprendibile Orsic (31′, 42′ e 68′), a rubare l’occhio è l’ex ‘Masia’ del Barcellona, già protagonista all’ultimo Europeo Under 21: la leggerezza con cui si muove, la pulizia tecnica, le letture di gioco, ad appena 21 anni, sono degne per scomodare paragoni importanti. Un volpone come De Roon è annichilito di fronte a cotanta magnificenza e Dani Olmo – scambiato con la meteora Halilovic, ancora di proprietà del Milan ma in prestito all’Heerenven – è l’architetto delle quattro reti croate

Gasperini: “serata-no, ci hanno fatti neri” – “Erano più bravi a contrastare, nell’intensità e nella velocità del gioco, anche qualitativamente hanno fatto una gran partita. Nel secondo tempo c’è stato più equilibrio, abbiamo avuto grandi occasioni, ma queste partite devono insegnarti. Questo deve servirci anche per il campionato, altrimenti è inutile giocare la Champions”. Così a Sky Sport, Giampiero Gasperini, allenatore dell’Atalanta. “Stasera – dice – abbiamo trovato un avversario che ci ha fatti neri. E’ una sconfitta dura da digerire, ma ci sta tutta”.

Ti potrebbero interessare anche:

Chelsea alza l'offerta per Cavani a 52 milioni?
CALCIO/Cori offensivi, Roma rischia chiusura curve
F1/Mercedes padrona in Austria, Rosberg vince e allunga su Hamilton
Anche il Bologna verso gli americani
Serie A come la Premier, marsigliese e bandiere
MILAN/ ANNO ORRIBILE DI BONUCCI,MONTELLA 'STUFO'DELLA VAR



wordpress stat