| categoria: Roma e Lazio

VITERBO/ Arrivano i fondi per rilanciare le attività commerciali del centro storico

sindaco e mancinidi WANDA CHERUBINI
VITERBO- Incentivare le attività commerciali nel centro storico, riducendo gli abbandoni. A questo mira il progetto pilota presentato questa mattina dall’assessore comunale Alessia Mancini presso la sala consiliare del Comune di Viterbo. Si tratta di 135 mila euro di avanzo d’amministrazione per contributo a fondo perduto per attività commerciali nel centro storico. “E’ un unicum, un progetto pilota che servirà poi per il fondo strutturale del commercio che andremo a costruire nel 2020”- ha spiegato l’assessore Mancini. Ma chi potrà usufruire di questi fondi? Gli imprenditori che si trovano in una delle seguenti condizioni: hanno avviato un’attività commerciale all’interno del centro storico nel biennio 2018/19 o che siano titolari di attività commerciali localizzate in vie o piazze interessate sempre nel biennio 2018/19 direttamente o indirettamente da lavori dell’amministrazione che abbiano determinato una riduzione del volume d’affari (in particolare le attività presenti su via Cairoli, via Annio, via Cardinal La Fontaine, via San Lorenzo, via Saffi, via Matteotti) , coloro che intendano aprire entro il 31 dicembre 2019 negozi turistici o che abbiamo provveduto ad eliminare le barriere architettoniche per i propri esercizi commerciali. Inoltre, possono chiedere il contributo i bar di San Pellegrino che si impegnano ad effettuare l’apertura in orario antimeridiano e pomeridiano e a non diffondere musica e ridurre l’apertura fino alle ore 22.

Per accedere a questi fondi è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti: avere compiuto il 18esimo anno d’età, idoneità al’esercizio dell’attività di commercio, essere in regola con il pagamento dei tributi locali. L’impresa beneficiaria dovrà impegnarsi a non cessare l’attività per almeno due anni dalla data di concessione del contributo pena la restituzione del contributo stesso; non installare per i tre anni successivi dalla concessione nei locali della sede dell’attività apparecchi con videogiochi e slot machine. Possono presentare domanda anche le imprese costituitesi anche in data successiva alla pubblicazione del bando che intendono iniziare ad aprire una nuova unità di locale entro il 31 dicembre 2019. L’assessore Mancini ha evidenziato come il contributo non potrà superare i 2 mila euro a domanda e verrà rilasciato senza una graduatoria, in base alla data di presentazione della domanda stessa e fino ad esaurimento del fondo. Il contributo erogato potrà essere utilizzato dall’impresa sia per pagare i tributi comunali riferiti alle annualità 2018/2019 che per le spese sostenute per i canoni di locazione regolarmente corrisposti nelle annualità 2018/19. Le domande potranno essere presentate a partire dal 28 ottobre prossimo.

Le domande, redatte secondo lo schema allegato all’avviso e la documentazione a corredo devono essere inviate, pena l’inammissibilità, esclusivamente tramite posta elettronica certificata in formato pdf, firma firma digitale con estensione P7M e gli allegati dovranno non eccedere i 32 Mb al seguente indirizzo: sviluppoeconomico@pec.comuneviterbo.it indicando nell’oggetto: Contributo a fondo perduto imprese centro storico.

“Il bando è triennale- ha tenuto a precisare Mancini – e l’avviso pubblico verrà pubblicato entro massimo due giorni. Il contributo non è mordi e fuggi, perché le imprese dovranno garantire la permanenza nel centro storico per almeno due anni dalla ricezione del fondo. Faremo anche una campagna pubblicitaria con manifesti”. Inoltre l’assessore Mancini ha indicato la volontà di aggiungere al fondo di 135 mila euro altri 15 mila dal piano del commercio per la promozione, facendo una variazione di bilancio e riversando questi soldi su tale fondo.

In merito, invece, al bando per sostenere le botteghe artigiane, l’assessore ha riferito che verrà pubblicato tra una ventina di giorni in quanto è disciplinato dalla normativa regionale. “Gli altri esercizi commerciali avranno un supporto dal 2020 con il bando strutturale del commercio. Cerchiamo in ogni modo di dare ossigeno ai commercianti del centro storico”.

Ti potrebbero interessare anche:

Un feto morto nel cestino di un bar al Circo Massimo, choc nella capitale
TRASPORTI/ L'aula blinda l'Atac, mozione contro la privatizzazione
Giiubileo, Marino chiede super-poteri al governo. Appalti-lampo per l'accoglienza?
Calci e pugni a un 30enne per derubarlo: arrestati 4 romeni
DIETRO I FATTI/ I colpevoli? Sono i pendolari disperati che invadono i binari. Sanzioniamoli
Raggi (M5S), "sono pronta, le mamme possono fare tutto"



wordpress stat