| categoria: gusto

È L’ICEBERG L’INSALATA PREFERITA DAGLI ITALIANI

Il consumo annuale è di quasi 12 mila tonnellate ( – Con un consumo annuale di quasi 12 mila tonnellate è l’Iceberg l’insalata in busta più amata dagli italiani. È quanto emerge da una ricerca di mercato dall’azienda delle verdure Bonduelle su dati Nielsen. Nella classifica di preferenza seguono il lattughino verde, con circa 9 mila tonnellate e la rucola, con quasi 8 mila tonnellate. L’analisi, oltre a certificare la leadership dell’insalata Iceberg (varietà di lattuga a cappuccio con foglie fresche e croccanti), registra anche che sono i milanesi a consumare più insalata in busta. In particolare, nel capoluogo lombardo, si va pazzi per il lattughino verde con un consumo annuale di 1.000 tonnellate, cifra più alta rispetto a quella della Capitale dove si consumano «solo» 260 tonnellate di lattughino. I romani amano invece l’Iceberg: la Capitale batte Milano con 732 tonnellate consumate rispetto alle 654 della città meneghina. A Torino spetta il terzo gradino del podio virtuale del consumo di insalate in busta. Nella città sabauda l’insalata preferita è il songino, con un consumo di 263 tonnellate. Dallo studio emerge infine che, se si considerano le verdure in busta (quarta gamma) nella loro interezza, l’insalata in genere è nettamente la preferita degli italiani, rappresentando l’83% dell’intero valore del comparto, con 19 milioni di famiglie che l’hanno acquistata nel 2018, in aumento di quasi mezzo milione di famiglie rispetto al 2017. A seguire spinaci e carote acquistati rispettivamente da 4 milioni e 3,7 milioni di famiglie italiane nell’ultimo anno

Ti potrebbero interessare anche:

Enogastronomia, al via a Bologna "Mortadellabo"
In arrivo il nuovo numero del Birrafondaio
Nasce a Siena la prima birra ispirata al panforte
VINO/ A Venezia è nato Harmonia mundi, teroldego francescano
Alimentare: al via Olio Capitale a Trieste
'Amatriciana day' a Firenze con grandi chef per raccolta fondi



wordpress stat