| categoria: politica

Alleanza col PD non funziona. Governo va avanti, ma si deve migliorare

Foto zingaretti di maio conte

 

“Un voto degli umbri per l’Umbria” ha detto Donatella Tesei, avvocato e candidata del Centrodestra, al momento della sua elezione per la sua regione che cambia guida dopo 50 anni.

“Questa unione Pd-M5S non ha funzionato” dice il nuovo governatore dell’Umbria stamane ai microfoni di UnoMattina.

“Adesso il governo deve trarne le conseguenze a livello nazionale” dicono i leaders di Lega e FdI. Ma poi è iniziato il botta e risposta sul proseguimento del governo tra Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte dopo questa vittoria schiacciante del centrodestra. Il leader della Lega è andato all’attacco sottolineando: “E’ un voto che ha anche una valenza nazionale – dice Salvini – Conte continua con la sua arrogante distruzione dell’Umbria, sbagliare è umano ma perseverare è diabolico…ogni giorno si apre un problema nuovo”.

“L’esito delle elezioni  in Umbria è “un test da non trascurare affatto” – ha ribattuto Conte –  “noi siamo qui a governare con coraggio e determinazione, il nostro è un progetto riformatore per il Paese. Un test regionale non può incidere, se non avessimo coraggio e lungimiranza sarebbe meglio andare a casa tutti” ha affermato il Presidente del Consiglio durante la seconda edizione di “Sindaci d’Italia” organizzata da Poste Italiane.

Alla luce del risultato elettorale, più cauto sull’alleanza col Pd si è mostrato il leader del M5s, Luigi Di Maio, sostenendo tuttavia che il governo va avanti. “Quello in Umbria, ha detto, era un esperimento che non ha funzionato. Tutta la teoria per cui si diceva che se ci fossimo alleati con un’altra forza politica saremmo stati un’alternativa, non ha funzionato”, ha affermato intervistato a Sky Tg24 parlando di “strada impraticabile” per il patto Pd-M5s. “Abbiamo bisogno che il governo sia migliorato e innovato” ha aggiunto Di Maio. “Sto lavorando affinché questo governo porti a casa il programma nei prossimi tre anni – ha poi calcato la mano – e poi si faccia valutare dagli italiani. Il voto arriverà e sarà il momento in cui valutare se abbiamo fatto bene o male”.

Quanto può aver condizionato il voto lo scandalo sanitario che c’è stato qualche mese fa? Un ciclone che nel PD hanno pagato in parte. Ma l’Umbria rossa da anni non lo era più del tutto, già Spoleto, Todi erano comuni che erano stati governati dalla destra. Non sempre è facile capire i problemi del lavoro, della povertà, delle persone fragili. La crisi è stata generale e l’Umbria è piccola.

Una cosa è certa, dopo i fatti di agosto, per Salvini questa vittoria peserà parecchio.

Ti potrebbero interessare anche:

Casaleggio, se vinciamo nuovo Capo dello Stato e elezioni
VENETO/ Continua il pressing di Fi sulla Lega, Tosi tentato da Ncd
D'Alema attacca ancora Renzi: «É uno stalinista. E il Pd crolla nei sondaggi»
M5s, Di Maio si difende: 'In tre anni ho restituito 204mila euro'
Sicilia in “rosso”: scoperti quasi 6 miliardi di disavanzo e un indebitamento di 8 miliardi di euro
SONDAGGI/ M5S di nuovo primo partito, ma Lega ormai oltre il 30 %. Stallo Pd



wordpress stat