| categoria: Dall'interno

LEI VUOLE LASCIARLO, LA FERISCE E SI BUTTA DA VIADOTTO

Sulla Roma-Civitavecchia. ‘Mi ha picchiata, poi si è suicidato. 

Un ultimo incontro finito in tragedia. Quando lei gli ha detto che voleva mettere fine alla loro relazione clandestina, lui non avrebbe accettato la decisione e, dopo averla picchiata e ferita, si sarebbe lanciato da un cavalcavia sull’autostrada Roma-Civitavecchia. È accaduto ieri sera. L’uomo, un 36enne della zona, è precipitato dal viadotto del Sorbo per diversi metri nel vuoto. Gli agenti della polizia stradale e delle volanti del commissariato di Civitavecchia hanno trovato la donna in auto sporca di sangue, con diverse ferite. È stata soccorsa e trasportata in ospedale in gravi condizioni. Ricoverata in prognosi riservata, non sarebbe in pericolo di vita. Mentre per recuperare il corpo dell’uomo i vigili del fuoco hanno dovuto cercare a lungo in una zona impervia sotto al ponte autostradale. La donna ha raccontato alla polizia di essersi incontrata con il 36enne, con cui aveva una relazione extraconiugale, e di avergli comunicato che intendeva lasciarlo. A quel punto – avrebbe ricostruito – l’uomo l’avrebbe picchiata, colpendola anche con un cacciavite e si sarebbe poi lanciato dal cavalcavia. Il tutto sarebbe iniziato nel pomeriggio di ieri quando i due amanti si sono incontrati nella zona del litorale nord di Roma. Forse l’uomo sospettava già qualcosa, avrebbe provato comunque a farle cambiare idea, ma quando ha capito che non poteva fare nulla per convincerla sarebbe diventato violento. Prima l’avrebbe picchiata a mani nude e poi con il cacciavite avrebbe iniziato a colpire la donna. Ferita al volto e stordita, la donna sarebbe stata portata in auto sull’autostrada A12. Qui la discussione fra i due sarebbe ripresa e l’uomo avrebbe nuovamente colpito l’amante fino a ridurla in stato di semi incoscienza. A quel punto sarebbe sceso dall’abitacolo, lasciandola sul sedile lato passeggero. La 40enne avrebbe raccontato che quando ha riaperto gli occhi lo avrebbe visto lanciarsi nel vuoto. Individuato il corpo in una zona impervia, è stato poi recuperato dai vigili del fuoco. La salma è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sulla dinamica dell’accaduto sono ora in corso indagini della polizia.

Ti potrebbero interessare anche:

PEDOFILIA/ Il cardinale Pell: la Chiesa ha commesso enormi errori
Camorra, indagato il presidente del Pd campano, Stefano Graziano
Cartella pazza a un bambino di otto anni. Omonimia
QUITUSCIA/ Il Bullicame resta ancora interdetto ai viterbesi
DISPERSI MONTE BIANCO, DOPO 48 ORE ANCORA NESSUNA TRACCIA
Coronavirus, 12enne chiama i carabinieri: "Ho fame, aiutateci"



wordpress stat