| categoria: In breve

Abusi in famiglia,14enne dice tutto a pm

Le aggressioni andavano avanti da quattro anni e l’ultima risale a una decina di giorni fa, quando una 41enne si è decisa a denunciare il compagno dal quale lo scorso giugno ha avuto un bimbo. Ma a raccontare ai pm quel che accadeva nella loro casa in zona Comasina a Milano, scene a cui lei assisteva in continuazione, è stata la figlia maggiore della donna, una 14enne, a sua volta vittima di abusi. Ora l’uomo, 44 anni, è in carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e atti sessuali nei confronti della ragazza.

L’indagine lampo è stata coordinata dal pm Francesca Gentilini e dal procuratore aggiunto Letizia Mannella. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dalla polizia é stata firmata dal gip Alessandra di Fazio. Il 44enne, con precedenti per spaccio, nel 2018 è stato assolto dal reato di maltrattamenti e lesioni: le accuse erano state ritenute inattendibili per la reticenza della sua compagna.

Ti potrebbero interessare anche:

Badanti a lavoro anche nel giorno di riposo, quattro su dieci
Telefonini, il Parlamento Ue azzera le stangate sulle chiamate internazionali
La Caritas scarica l'ambasciatore italiano fermato: non risulta collabori con noi
Viterbo, scoppia la guerra delle terme. Stagione a rischio per molti?
ISIS/ Curdi, i test confermano l'uso dell'iprite in Iraq
Alimentare, falsi due cibi italiani su tre all'estero



wordpress stat