| categoria: Dall'interno

VIDEO MENTRE BRUCIANO CAPELLI CLOCHARD,CHOC A CHIOGGIA

Due ragazzini che alle spalle di un uomo cercano con gli accendini di dar fuoco ai suoi capelli, mentre un terzo riprende la scena col telefonino. La vittima, che pare non capire cosa gli succeda, è un senza fissa dimora, i suoi aguzzini tre ragazzi, di cui due minorenni, che a loro volta non capiscono quanto sia spaventoso e vigliacco quel gesto. Il clochard, per fortuna, non ha riportato conseguenze. Il fatto è avvenuto a Chioggia nei giorni scorsi, divenendo di dominio pubblico oggi, dopo che il filmato – una decina di secondi – è finito sul blog ‘Chioggia azzurrà. Così sono scattate le indagini dei Carabinieri, che hanno già individuato i presunti responsabili. Nei loro confronti non ci sono ancora provvedimenti: in astratto – se i fatti saranno accertati – si potrebbe procedere d’ufficio per violenza privata, spiega un investigatore, mentre un’ipotesi diversa, come le lesioni, sarebbe perseguibile a querela. Bisognerà attendere il rapporto alla magistratura. Le immagini sono scioccanti e documentano la stupidità della violenza contro i soggetti deboli. Il senzatetto preso di mira è un 45enne, che vive una situazione di disagio, molto conosciuto in città, ed è solito dormire a bordo di un peschereccio abbandonato. Nel video l’uomo – che ora è irrintracciabile – è in piedi, di spalle, indossa una giacca pesante, e sembra acconsentire passivamente alle angherie. I suoi aggressori si alternano con la fiammella dell’accendino, tentando di far prendere fuoco i capelli. Cosa che per fortuna non avviene, dato che le scintille si spengono subito. Proprio la vecchia barca dove l’uomo si ripara per dormire aveva preso fuoco all’inizio di ottobre; il 45enne aveva riferito di una candela lasciata accesa. Ma le ‘gestà degli aguzzini dell’accendino potrebbero inquadrare quel fatto sotto una luce più inquietante.

Ti potrebbero interessare anche:

Abruzzo: Chiodi e la notte con l'amante, "fu una debolezza"
NATALE/Pasta e panettoni dominano i menù lombardi
Test d’ingresso, dentro a tutti i costi: 3 su 4 già pronti al ricorso
FIRENZE: APPELLO A LINO BANFI, 'SALVI DAL DEGRADO LA VILLA DI LORENZO IL MAGNIFICO'
Incendio in via del Cappellaccio: strade chiuse per i soccorsi
Codice Rosso anti-femminicidio, sommersi di denunce



wordpress stat