| categoria: In breve

FRANCIA: STUDENTE SI DÀ FUOCO A LIONE PER PROBLEMI DI SOLDI

Uno studente francese di 22 anni versa in condizioni critiche dopo essersi dato fuoco davanti ad un affollato ristorante universitario a Lione. Poche ore prima del drammatico gesto il ragazzo ha scritto su Facebook delle sue difficoltà finanziarie incolpando espressamente il presidente Emmanuel Macron e i suoi predecessori Hollande e Sarkozy, ma anche la leader dell’ estrema destra Marine Le Pen, l’Unione europea e i media, di «averlo »ucciso«. Lo riferisce la Bbc. Nel post il ragazzo, studente all’università di Lyon 2, ha confessato di non avere più la forza di affrontare le difficoltà di vivere con 388 euro al mese. »Combattiamo contro l’ascesa del fascismo, che non fa altro che dividerci … e il liberalismo che crea disuguaglianze«, ha scritto. »Accuso Macron, Hollande, Sarkozy e l’Ue di avermi ucciso, creando incertezze sul futuro di tutti, e accuso anche Le Pen e i media di generare paura«, ha aggiunto.

Ti potrebbero interessare anche:

Venezia, via la biglietteria delle mostre da S.Marco, sindaco soddisfatto
Compravendita senatori, verso lo slittamento di memoriale e udienza
Napoli, controlli sulla movida: 17 senza assicurazione, 18 alla guida senza patente
Effetto della Legge di Stabilità, corsa a fine anno per l'apertura di partite Iva
Minetti, nessun bonifico da 500mila euro da Berlusconi
Napoli, spari davanti ai bimbi nel rione Sanità



wordpress stat