| categoria: Dall'interno

Finge di ordinare la pizza ma chiama il 112 per salvarsi la vita

Foto salva vita

 

Una donna a Rimini da oltre tre anni è stata picchiata e maltrattata, ma ieri, durante l’ennesimo episodio di violenza, è riuscita a chiamare i Carabinieri, fingendo di telefonare ad una pizzeria, ha ordinato una pizza, indicando il suo indirizzo.

L’agente che ha preso la telefonata ha capito che qualcosa non andava perché la donna era molto agitata e si sentivano urla e rumori in sottofondo. Così, ha inviato una pattuglia dei Carabinieri all’indirizzo che la donna aveva indicato. Nell’abitazione della 40enne hanno trovato la violenza in corso. Il marito, anche lui quarantenne, trovandosi i Carabinieri davanti ha tentato di gettarsi dalla finestra del quarto piano.
I Carabinieri sono riusciti a salvarlo per un soffio, afferrandolo per le gambe, e uno di loro, nello sforzo, si è fratturato una costola.
L’uomo è stato portato in ospedale visto lo stato di agitazione in cui versava. Ieri sera, però, è stato arrestato per maltrattamenti e lesioni personali reiterate nel tempo e ora si trova in carcere a Rimini.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Partita dal porto di Civitavecchia la portaerei della Marina Italiana "Cavour"
Sorrento, turista americana stuprata nel bagno della discoteca: arrestati due 20enni
Ikea ritira anche la cassettiera Malm, "3 bambini morti in 2 anni"
Terremoto nella notte in Umbria: scossa di magnitudo 4.1
Ravenna, droga e alcol: 19enne trovato morto in un'auto. Indagati gli amici
VITERBO/ Terme, prossima apertura di Bullicame



wordpress stat